Stroncato da un infarto per il caldo un meccanico 63enne di Guspini

Marco Manis era uscito al mattino lamentando qualche malessere, poi in campagna il malore: fatali le altissime temperature che attanagliano la Sardegna, 42 gradi nel Campidano

Stroncato da un infarto dovuto alle altissime temperature e al caldo soffocante che attanaglia la Sardegna da giorni. Un meccanico di Guspini, Marco Manis, 63 anni, è stato trovato morto questo pomeriggio in località Pratzidus, nelle campagne del paese.

Era uscito questa mattina di casa lamentando qualche malessere, in particolare dolori al petto e all’addome, e nonostante il parere contrario dei familiari. Appassionato di caccia al cinghiale, è arrivato in campagna, ma è morto a causa di un infarto e del gran caldo che in queste ore sta assediando il Campidano, oggi 42 gradi. Non vedendolo rientrare i familiari hanno iniziato le ricerche e allertato le forze dell’ordine. L’uomo è stato trovato cadavere accanto alla sua macchina. Sul posto il medico legale e i Carabinieri del paese.


In questo articolo: