“SpiaggiaTi” al mare in sicurezza a Cabras: ecco l’app che segnala gli assembramenti in spiaggia

Tra gli ideatori dell’app gratuita anche due cagliaritani. Ecco come funziona

Un’app gratuita, SpiaggiaTi, regola da due settimane gli accessi nelle spiagge libere e nelle aree di sosta corrispondenti del Comune di Cabras, informando i cittadini in tempo reale riguardo il loro grado di affollamento ed evitando così gli assembramenti.

L’app è stata ideata e sviluppata dalla TNN Srls, giovanissima start-up fondata da Giacomo Porcile e Alberto Mazzuoli, entrambi genovesi di 23 anni, ma viene rappresentata in Sardegna da due studenti cagliaritani: Luca Gaetani e Riccardo Pani, anche loro di 23 anni. Fanno parte del team anche lo sviluppatore Rodrigo Luque, 23 anni di Madrid, e la designer Vilma Turkki, 27 anni di Tampere (Finlandia).

L’applicazione “ SpiaggiaTi” nasce con l’obiettivo di agevolare la fruizione dei servizi di ricreazione balneare durante l’attuale situazione emergenziale da COVID-19. Il servizio non prevede prenotazioni e non richiede registrazione, nel totale rispetto della privacy degli utenti.

Prima del Comune di Cabras, l’app è entrata in funzione presso i comuni di Imperia, Genova, Riomaggiore, Alassio e Sarzana riscuotendo parecchio successo. Dalla Liguria l’idea di sbarcare anche in Sardegna, tramite i due ragazzi cagliaritani emigrati rispettivamente nei Paesi Bassi e in Germania. Rientrati nell’isola a causa della pandemia, hanno trovato in SpiaggiaTi l’opportunità per fornire un servizio alla propria terra, ai suoi turisti e ai propri compaesani, spinti dal desiderio di contribuire alla ripartenza, in sicurezza e nel rispetto le regole.

 

 

(foto Sardegna Turismo)


In questo articolo: