Spericolato inseguimento a Carbonia, ubriaco tenta la fuga in auto: feriti due anziani

Spericolato inseguimento per le vie di Carbonia, giovane commerciante ubriaco tenta di scappare alla vista di una pattuglia dei carabinieri. Due pensionati sono stati tamponati a bordo della loro auto e, feriti, sono stati trasportati all’ospedale Sirai

Spericolato inseguimento per le vie di Carbonia.

E’ accaduto nella tarda serata di ieri: i carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Carbonia hanno arrestato Davide Ennas, commerciante venticinquenne residente a Sant’Antioco, con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale, guida in stato di ebbrezza alcolica, lesioni personali colpose e fuga con omissione di soccorso.

Il giovane si trovava alla guida della propria Audi TT,  con a bordo un coetaneo, e mentre stava percorrendo via Roma,  alla vista della pattuglia, ha invertito repentinamente la direzione di marcia dandosi alla fuga. Subito inseguito, ha ingaggiato una serie di spericolate manovre mettendo a repentaglio l’incolumità delle decine di automobilisti e pedoni che transitavano nelle vie della cittadina, in quel momento particolarmente affollate. L’inseguimento è proseguito anche fuori dal centro abitato, sulla statale 126, verso Villamassargia, dove i fuggitivi hanno tamponato violentemente una Fiat Panda con a bordo due pensionati costringendoli fuoristrada.

Soccorsi da un’altra pattuglia sopraggiunta per la circostanza, i due pensionati rimasti feriti sono stati trasportati al pronto soccorso dell’ospedale Sirai. La folle corsa è terminata solo a Barbusi, dove i fuggiaschi sono stati finalmente bloccati. Sottoposti ad alcoltest, entrambi sono risultati ubriachi.

Il conducente è stato arrestato e questa mattina verrà presentato davanti al Giudice Monocratico del Tribunale di Cagliari e processato con rito direttissimo. Il passeggero è stato rilasciato ma anche lui verrà sanzionato per ubriachezza.


In questo articolo: