Speranza per Joe Perrino, sta meglio dopo il ricovero in fin di vita al Brotzu di Cagliari

Secondo i medici non è più in pericolo imminente di vita dopo l’incidente in moto, ma la situazione viene costantemente monitorata e resta in prognosi riservata


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

C’è speranza e ci sono piccoli segnali di ripresa per il cantante cagliaritano Nicola Macció, per tutti Joe Perrino, 58 anni, ex frontman di band conosciute a livello nazionale come Joe Perrino and the Mellowtones ed Elefante Bianco, ricoverato in Rianimazione all’ospedale Brotzu di Cagliari dove era arrivato in fin di vita dopo l’incidente in moto in viale Trieste a Cagliari della scorsa settimana.

La situazione viene valutata ora dopo ora con nuovi accertamenti clinici, ma per i medici, che lo hanno operato sabato mattina, ci sono passi avanti incoragganti: il cantante non è più considerato in pericolo imminente, come invece era nelle primissime ore di ricovero, quando la situazione sembrava disperata. La prognosi rimane comunque riservata.

La popolarità del cantante è legata soprattutto agli anni Ottanta quando la band da lui guidata, Joe Perrino and the Mellowtones, divenne un punto di riferimento della psichedelia beat ispirata agli anni Sessanta con brani emblematici come Love the colours e Mi sento felice, pezzo presentato durante la celeberrima e amatissima Discoring. La band firmò anche con l’etichetta Ira Records di Litifiba e Diaframma. Il gruppo condivideva spesso il palco con Piero Pelù e compagni: celebre una sua performance a Napoli proprio con un duetto con il leader dei Litfiba. Per la Ira records anche un album, Rane’n’roll, prodotto dal bassista dei Litfiba Gianni Maroccolo. Poi la nuova esperienza con Elefante Bianco e la svolta con le “canzoni della malavita” e serate in mezza Italia.

 

Il suo incidente ha provocato grande apprensione fra i fan, che da subito hanno espresso il loro grande affetto per Joe.