Speranza: “Il 10% degli italiani non è vaccinato contro il Covid e occupa 2/3 delle terapie intensive e metà dei posti letto”

Il ministro della Salute in conferenza stampa con Draghi: “Bisogna ridurre ancora l’area dei no vax”. Nessuna modifica è prevista per chi arriva dall’estero e dovrà continuare a esibire un tampone negativo almeno fino al 31 gennaio

“Il 10% degli italiani non è ancora vaccinato ma occupa due terzi delle terapie intensive e metà dei posti letto nei reparti ospedalieri Covid. La strada prioritaria in questo momento è assolutamente ridurre l’area dei non vaccinati”. Il ministro della Salute Roberto Speranza, in conferenza stampa insieme al premier Draghi, snocciola i numeri della campagna di vaccinazione che negli ultimi giorni ha subito un’accelerata anche grazie all’estensione degli obblighi vaccinali agli over 50, lavoratori se non vogliono restare a casa senza stipendio e non lavoratori se non vogliono incorrere in multe. Per quanto riguarda l’obbligo di esibire un tampone negativo da parte dei viaggiatori in arrivo dall’estero, Speranza ha detto che non è al momento previsto di eliminarlo. “La norma resta in vigore fino al 31gennaio, e dopo la decisione del governo italiano una decina di paesi europei ha seguito e adottato questa misura”, nonostante le perplessità e gli attacchi anche da parte di Bruxelles.


In questo articolo: