Sparatoria all’Università di Praga: 10 morti accertati e almeno 30 feriti

Secondo le fonti investigative della Capitale il cecchino, posizionato al quarto piano dell’edificio, sarebbe morto e a confermarlo  è anche il ministro dell’Interno ceco, Vit Rakusan. Il responsabile della sparatoria è uno studente ceco di 24 anni


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Tragedia all’Università di Praga. Oggi, nella facoltà di Lettere, Filosofia ed Arte dell’Università situata nel centro della città a Náměstí Jan Palach, sono morte in una sparatoria 10 persone e almeno altre 30 sono ferite. 

Secondo le fonti investigative della Capitale il cecchino, posizionato al quarto piano dell’edificio, sarebbe morto e a confermarlo  è anche il ministro dell’Interno ceco, Vit Rakusan. Il responsabile della sparatoria è uno studente ceco di 24 anni, David Kozak.

Non essendoci altri sospetti dietro questo attentato, non si ritiene ci siano altre preoccupazioni per studenti e abitanti della zona, che è stata chiusa, mentre l’edificio evacuato. 

Il sindaco Bohuslav Svoboda ha scritto su X di essere “totalmente choccato per quanto successo”. Anche il presidente ceco, Petr Pavel, ha espresso sui social il suo cordoglio per la tragedia accaduta.


In questo articolo: