Lotta allo spaccio di droga, arrestato un pusher di 16 anni a Sinnai

Il ragazzo è stato trovato in possesso di 150 grammi di marijuana, in parte suddivisa in dosi.  E di altra attrezzatura funzionale allo spaccio: bilancini elettronici di precisione, bustine di cellophane e involucri di carta stagnola. Piccole somme di denaro sono state infine trovate occultate, in vari ambienti della casa

Nella giornata di ieri i Carabinieri di Sinnai hanno arrestato il 16enne B.F., residente con i genitori nella cittadina.

L’operazione rientra tra le numerose attività investigative quotidianamente svolte dai Carabinieri, tendenti a contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti specialmente tra i giovanissimi.

Così, in esecuzione a un decreto emesso da altra Autorità Giudiziaria nei confronti del giovane, per una diversa ipotesi di reato, i carabinieri di Sinnai hanno eseguito una perquisizione domiciliare nei confronti del ragazzo che è stato trovato in possesso di 150 grammi di marijuana, parzialmente suddivisa in dosi.  A completare il quadro è stato il rinvenimento di altra attrezzatura funzionale allo spaccio: bilancini elettronici di precisione, bustine di cellophane e involucri di carta stagnola in parte contenenti ancora stupefacente. Piccole somme di denaro sono state infine trovate occultate, in vari ambienti della casa. Tutto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro.

Dopo le formalità di rito, il giovane (con precedenti di polizia) è stato associato presso il Centro di Prima Accoglienza di Quartucciu a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, contattata nel corso delle attività, con la quale i Carabinieri operano in stretto coordinamento, in attesa di successivi interventi, anche di natura assistenziale e pedagogica a favore del minore autore dei reati contestati.


In questo articolo: