Sospiro di sollievo a Carbonia, ritrovato Alessio Anedda: il pescivendolo era disperso a Santadi

Lieto fine per la scomparsa di uno dei pescivendoli più conosciuti in tutta Carbonia. L’uomo aveva mandato degli sms-sos, è stato recuperato in mezzo ai boschi

L’angoscia è durata solo qualche ora, fortunatamente. Alessio Anedda, “storico” pescivendolo di Carbonia, disperso tra i boschi di Santadi a causa del maltempo, è stato ritrovato sano e salvo. L’uomo era riuscito a mandare degli sms di emergenza ai suoi parenti, riuscendo a fornire una “geolocalizzazione” decisamente precisa. Ha fatto molti giri a vuoto ma poi, quando ha visto arrivare i soccorsi, ha tirato un sospiro di sollievo. Anedda era andato per funghi ma ha ben presto perso l’orientamento.

La Protezione Civile, il Corpo Forestale, i volontari di Sulcis Emergenza e i carabinieri si sono subito dati da fare, riuscendo a rintracciare Alessio Anedda prima che scendesse il buio.