Sospetta meningite, nuovo drammatico caso in Sardegna: un giovane in gravissime condizioni

Torna lo spettro della meningite nell’Isola: un giovane di 28 anni è stato ricoverato d’urgenza in Rianimazione e si trova in condizioni molto gravi per una sospetta sepsi da meningococco, ed è in prognosi riservata

Sospetta meningite, nuovo drammatico caso in Sardegna: un giovane in gravissime condizioni. Torna lo spettro della meningite nell’Isola: un giovane di 28 anni è stato ricoverato d’urgenza in Rianimazione e si trova in condizioni molto gravi per una sospetta sepsi da meningococco, ed è in prognosi riservata all’ospedale Santissima Annunziata di Sassari. Per ora  non si conosce il tipo di meningococco che ha causato la sepsi, ma c’è grande apprensione per la sorte del ragazzo che ieri era arrivato in Pronto Soccorso a Tempio già in condizioni molto preoccupanti.

Dall’Ats arrivano nel pomeriggio altre conferme. Un caso di sospetta Sepsi da meningococco è stato registrato nelle scorse ore a Tempio Pausania: il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica dell’Ats – Assl Olbia ha attivato l’indagine epidemiologica sui contatti stretti del paziente, ora ricoverato in prognosi riservata nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Santissima Annunziata di Sassari.

Ieri mattina, intorno alle 9, nel Pronto Soccorso dell’ospedale “Paolo Dettori” di Tempio Pausania, è stato ricoverato un giovane uomo, in stato di semi-incoscienza: valutati i sintomi, il paziente è stato messo in isolamento per una sospetta meningite e trasferito immediatamente a Sassari, nel reparto di Rianimazione.

In seguito alla segnalazione del Pronto Soccorso il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica dell’Ats- Assl Olbia ha immediatamente attivato l’indagine epidemiologica e la sorveglianza sanitaria delle persone che sono state a stretto contatto con l’uomo: a seconda dell’esito degli esami in corso i medici, così come da protocollo, somministreranno la profilassi antibiotica.

Al momento non si conosce il tipo di meningococco che ha causato la sepsi: si rimane in attesa dell’esito degli esami di laboratorio eseguiti dall’Istituto di Igiene dell’Università di Sassari.

Gli uffici territoriali del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica dell’Ats Sardegna sono a disposizione della popolazione per ogni ulteriore chiarimento.


In questo articolo: