Sos da Monte Urpinu: “Zedda, non vendere lo stabile ai privati”-VIDEO

Assemblea pubblica con i residenti del quartiere: “Non diamo quel bellissimo giardino, deve restare patrimonio della comunità”. Guardate il VIDEO di Sergio Atzeni

I cittadini chiedono aiuto al Sindaco Zedda per impedire la vendite del’ex residenza del comandante del deposito carburante in via Fracastoro. Oggi c’è stato un incontro dibattito al quale hanno partecipato numerosi residenti nel quartiere che sono contrari alla vendita da parte della Regione di quell’immobile.

In coro unanime i partecipanti al dibattito hanno chiesto che quello stabile di 250 metri quadri, con giardino annesso di oltre 3.500 metri quadri, sia destinato a fini sociali. I residenti chiedono in sostanza di essere eventualmente coinvolti nelle scelte degli amministratori che non possono non tener conto dei voleri della popolazione. Il motivo di questo incontro “ ha spiegato Gianfranco Damiani presidente dell’associazione “Amsicora 2020” è il tentativo di coinvolgere il sindaco Zedda nella questione al quale ho scritto per intervenire sulla Regione per cercare di revocare il bando con cui si vuole assegnare la villetta del comandante del deposito. Se la Regione ha il diritto di vendere quel bene il sindaco ha il dovere di intervenire a tutela degli interessi della cittadinanza. Ho fatto questo lettera quindi per fare in modo che il Comune abbia una voce nell’assegnazione di spazi nella città” Per i residenti nella zona non è possibile che la Regione venda un bene senza considerare appunto il volere dei cittadini. L’obbiettivo delle varie associazioni che rappresentano i residenti nel quartiere è quello di fare dello stabile un polo polivalente che abbia funzioni di aggregazione in una zona che per mancanza di servizi è sempre più considerata un dormitorio.


In questo articolo: