Sorpreso in giro per Cagliari nonostante non potesse lasciare Sestu, l’assassino di Venerato Sardu torna in carcere

Fabrizio Congiu (nella foto) attenderà dietro le sbarre l’inizio del processo per l’omicidio del 75enne, con l’aggravamento della rapina. È stato visto gironzolare nel rione di Is Mirrionis, anche se non poteva spostarsi da Sestu


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

L’assassino di Venerato Sardu torna in carcere. Fabrizio Congiu, il 53enne che poco più di un anno fa ha ucciso e, prima, derubato l’anziano padrone della palazzina via Ogliastra a Cagliari nella quale viveva anche lui, nonostante lo sfratto esecutivo, è stato sorpreso dalle forze dell’ordine mentre stava gironzolando proprio nel rione di Is Mirrionis, il giorno dell’udienza che ha portato il giudice a confermare le accuse di omicidio e rapina. Stando a quanto trapela, Congiu avrebbe raggiunto il tribunale ma, alla fine, non sarebbe entrato in aula e avrebbe lasciato il palazzo di giustizia. Anzichè tornare a casa della sorella a Sestu, però, è rimasto a Cagliari, contravvenendo agli obblighi imposti dal giudice per le udienze preliminari, Manuela Anzani. Che, invece, appena saputo della violazioni degli obblighi, ha subito disposto la custodia in carcere, a Uta.
Fabrizio Congiu, difeso dall’avvocato Stefano Pisano, attenderà la data del 17 aprile dietro le sbarre. La sua iniziale scarcerazione aveva provocato malumori fortissimi tra i familiari di Sardu. Una delle figlie, Isabel, aveva affidato a Facebook un lunghissimo e durissimo sfogo, lamentando soprattutto il fatto che la giustizia avesse “messo in libertà un assassino”.


In questo articolo: