Soldi per la spesa nell’emergenza Coronavirus, a Quartu non bastano: “Pacchi alimentari o buoni spesa?”

Il sindaco Delunas è sicuro: “Soldi insufficienti, dobbiamo decidere se faremo buoni spesa o pacchi alimentari: cercheremo di aiutare tutti”

I soldi per i bonus spesa per le famiglie in difficoltà per l’emergenza Coronavirus, stanziati dal Governo per la terza città della Sardegna Quartu Sant’Elena? 509mila euro e spiccioli. Una cifra giudicata “insufficiente” dal sindaco Stefano Delunas, impegnato in una riunione per capire se sia meglio elargire buoni spesa o pacchi alimentari: “Abbiamo fatto una scaletta delle verifiche da fare prima di rendere operativa la distribuzione. Appare ovvio che il metro di valutazione sarà quello dell’Isee. In ogni caso, cosi come ho detto prima, stiamo studiando un percorso che ci possa permettere di arrivare a soddisfare tutti coloro che hanno necessità”. Insomma, stando all’analisi del primo cittadino quartese quanto in arrivo da Roma non basterebbe per soddisfare tutte le necessità dei cittadini che, per un motivo o per un altro, si trovano coinvolti nell’emergenza e non riescono più a far quadrare i conti.
E, sulla modalità dell’erogazione dei soldi, il sindaco promette di arrivare a una soluzione definitiva entro oggi o al massimo entro domattina.


In questo articolo: