Caos slot machine e videopoker, in Sardegna il 70 % é irregolare

Il 70 % delle slot machine sarde è irregolare.  I dati forniti dall’Agenzia delle Dogane dopo i controlli de primi 6 mesi del 2021

Il 70 % delle slot machine sarde è irregolare.  I dati forniti dall’Agenzia delle Dogane dopo i controlli de primi 6 mesi del 2021. Nonostante le limitazioni imposte dalla pandemia, i controlli effettuati dai funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli in Sardegna nel primo semestre dell’anno hanno permesso di accertare un substrato di illegalità nel settore degli apparecchi e delle scommesse, che è sfociato in alcuni sequestri amministrativi e talvolta penali, quando è stato accertato il reato d’intermediazione nelle scommesse. Sono state inoltre comminate sanzioni amministrative per decine di migliaia di euro.

Effettuati 65 controlli: 18 presso rivendite di tabacchi (su 1.463 censite con un indice di presidio dell’1,23% e un tasso di irregolarità pari al 22,22%), 23 su esercizi di raccolta scommesse e dotati di apparecchi da divertimento e intrattenimento (su 2.777 esercizi censiti con un indice di presidio dello 0,72%).

Il tasso di irregolarità nel solo settore degli apparecchi da intrattenimento è del 70,59%, con riferimento in particolare ad apparecchi non conformi privi di collegamento alla rete telematica dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e dei titoli autorizzatori.

Il controllo su tutte le tipologie di gioco è stato effettuato prestando attenzione anche al controllo e alla sensibilizzazione dei gestori sul divieto dei giochi ai minori d’età.


In questo articolo: