Skateboard e parkour: in arrivo nuova pista in prefabbricato

In futuro un mega impianto da 3 mila posti. L’intervento sarà finanziato dal credito sportivo. E scatta la rivoluzione negli spazi sportivi in città: a Terramaini il campo da calcio ospiterà anche il baseball e il softball, basket e calcio a 5 in via Oslo. Verrà sistemata la pista Mario Siddi di viale Bonaria

Sarà in prefabbricato il nuovo impianto skateboard cittadino. Il nuovo skatepark  sorgerà nello stesso punto del vecchio impianto demolito qualche mese fa. Anche se è possibile il ricorso a strutture prefabbricate polifunzionali, anche per soddisfare le esigenze di più discipline sportive. Il tutto nel nome del gioco all’aperto con accesso libero e gratuito, per favorire l’aggregazione sociale e lo svolgimento di più attività sportive, come il parkour allo skateboard.

Ieri la discussione in aula (mozione presentata da Raffaele Onnis, Riformatori) e stamattina la discissione in commissione Lavori pubblici alla presenza dell’assessore Gianni Chessa e del suo collega allo Sport Yuri Marcialis.

“La mozione votata ieri all’unanimità riguarda un grande skatepark per l’attività agonistica da 3 mila posti a sedere”, ha dichiarato Marcialis, “per il quale ovviamente ci saranno tempi lunghi (individuazione dell’area, finanziamento, progetto, gara, lavori, gestione, ecc). Ora invece stiamo cercando di modificare un bando in corso per realizzare una struttura semplice, non agonistica, anche col ricorso a strutture prefabbricate, realizzate da architetti esperti del settore”.

L’amministrazione conta di finanziare l’intervento attraverso la partecipazione al bando  “Sport missione comune”, istituito dal credito sportivo, assieme ad altri in programma sugli impianti cittadini. Come la riqualificazione degli spogliatoi dell’ex palestra di pugilato che saranno destinati a spogliatoi a servizio del pattinodromo di via Rockfeller. La giunta ha dato degli indirizzi. Ora sta agli uffici dell’assessorato ai Lavori pubblici studiare le soluzione tecniche sui bandi in corso. 

Altri interventi riguardano via Oslo, dove il campo da calcio in terrà battuta verrà sostituito da più impianti per basket e calcio a 5 e Terramaini, anche qui il campo da calcio a 11 sparirà per fare spazio a discipline come baseball e softball. Mentre i locali sottotribuna accoglieranno il rimessaggio per le pratiche di canoa e canottaggio che si svolgono nel canale di Terramaini.

Infine verrà sistemata e ridotta (anello di 200 metri) la pista di atletica dell’impianto “Mario Siddi” di viale Bonaria, attualmente inutilizzabile. 


In questo articolo: