Sinnai, un infermiere a scuola per i bimbi con problemi di salute

Un infermiere a scuola per garantire ai bimbi con problemi di salute un regolare svolgimento delle attività e ai genitori di non dover correre da casa o dal lavoro a scuola: dopo Capoterra, anche un altro comune approva la figura sanitaria.

Un infermiere a scuola per garantire ai bimbi con problemi di salute un regolare svolgimento delle attività e ai genitori di non dover correre da casa o dal lavoro a scuola: dopo Capoterra, anche un altro comune approva la figura sanitaria.
È stato l’auspicio dell’amministrazione e dei cittadini capoterresi quello che altri centri potessero adottare tale provvedimento: e così è stato. Pochi giorni dopo l’inserimento di un infermiere negli istituti scolastici di Capoterra, a Sinnai, durante l’ultima seduta del consiglio comunale, è stata approvata all’unanimità la richiesta di una mamma che ha dovuto lasciare il lavoro per assicurare la frequenza a scuola del suo piccolo insulino dipende.
Una problematica non indifferente, anzi: da anni i genitori, o chi ne fa le veci, devono sacrificarsi per somministrare a scuola i farmaci ai bimbi che ne hanno necessità, poiché il personale presente non è autorizzato a farlo. Quindi occorre per forza un professionista, un infermiere, sempre presente che possa sostituirsi al genitore.


In questo articolo: