Sinnai, il virus spaventa: “Stop a tutti gli eventi e ombrelloni sempre distanziati in spiaggia”

In città 149 positivi, dati in aumento anche dopo l’obbligo del green pass. Nuove restrizioni per i prossimi dieci giorni, il sindaco: “Contagiati soprattutto i giovani tra i 15 e i 29 anni”

A Sinnai il Covid spaventa, ci sono 149 positivi in città, quattro sono finiti all’ospedale. E il sindaco Tarcisio Anedda firma una nuova ordinanza che proroga quella già firmata a fine luglio e la rinforza. L’Ats ha comunicato “una recrudescenza de contagi, soprattutto nella fascia della popolazione che va dai 15 ai ventinove anni”. E, col weekend di Ferragosto 2021 dietro l’angolo, ecco il nuovo giro di vite. Ecco tutti i divieti e le restrizioni, saranno valide sino al prossimo ventidue agosto. Dalle 22 e fino alle sei è fatto divieto di vendita con asporto di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione, da parte di qualsiasi esercizio commerciale e pubblico esercizio (market, enoteche, bar, pizzerie, ristoranti e circoli privati); è fatto divieto di consumo di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione, nelle aree pubbliche ed aperte al pubblico, ivi compresi gli spazi antistanti gli esercizi commerciali, le piazze, parchi comunali, giardini, litorali e spiagge, salvo quanto previsto al successivo punto; ai bar, pizzerie, ristoranti e circoli privati, la vendita di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione, è consentita esclusivamente al banco o ai tavoli sia in ambiente chiuso che all’aperto; sono comunque vietati affollamenti o assembramenti negli spazi aperti al pubblico quali, a mero titolo esemplificativo e non esaustivo, strade, parchi, piazze, giardini, litorali e spiagge ed in tutti i luoghi aperti al pubblico.

Ancora: obbligo continuativo di avere sempre con sé i dispositivi di protezione delle vie respiratorie e di indossarli in maniera corretta coprendo naso e bocca all’interno dei locali, e, all’aperto, nelle circostanze di impossibilità a rispettare il distanziamento sociale; sono sospesi, 24 ore su 24, sull’intero territorio comunale: ogni attività di spettacolo ed intrattenimento musicale, danzante, culturale, teatrale e sportivo svolto in luoghi chiusi e all’aperto, compreso l’intrattenimento musicale  nei locali  di somministrazione di alimenti e bevande, ad eccezione delle attività i cui accessi sono controllati tramite green pass; i tornei sportivi di qualsiasi genere; le attività dei campi estivi per i bambini e di baby parking e asilo nido, potranno  proseguire solo a condizione che siano garantite, integralmente, le prescrizioni di distanziamento sia all’aperto che nei locali interni, prevedendo la costante sanificazione degli spazi e degli arredi; in spiaggia deve assicurato un distanziamento tra gli ombrelloni (o altri sistemi di ombreggi) in modo da garantire la superficie di almeno 10 metri quadri per ogni ombrellone.


In questo articolo: