“Sindaco Zedda, mettiti a lavorare: niente passerelle sul Cagliari”

La rabbia dei tifosi rossoblù e di diversi cittadini sulla pagina Fb del sindaco Zedda dopo la visita della squadra in Municipio: “Fai passerelle davanti a una squadra che gioca in un campo da terzo mondo, non hai fatto niente in  oltre 4 anni per lo stadio. Un incontro tra privilegiati mentre fuori molte famiglie sono sulla strada”  

“Mi piacerebbe vederti nei quartieri degradati o nei campi Rom delle nostre periferie, invece di fare inutili passerelle per una squadra che gioca in un campo da terzo mondo”: lo scrive Ennio Loche, sostenitore di Zedda, nella sua pagina Fb ufficiale. Benvenuti nella campagna elettorale del Massimo Zedda 2.0: ora il sindaco di Cagliari, per la gioia degli amici prostrati del gruppo Fb “Parliamo di Cagliari”, è diventato un grande tifoso rossoblù. Ma è clamoroso come venga contestato, nella sua stessa pagina Fb, proprio dai tifosi del Cagliari dopo la visita della squadra in Comune. Tifosi che non possono certo amarlo, perchè in quasi 4 anni e mezzo di governo non è stato mosso un dito per il nuovo stadio del Cagliari. Che nel frattempo è finito in pezzi, devastato, definito ironicamente da alcuni “il Colosseo di Cagliari”. Una vergogna, che il Cagliari super favorito di Rastelli debba giocare in uno stadio barzelletta.

Solo parole, solo annunci, solo verbi al futuro. In una città dove tutto deve scattare a orologeria: quindi anche il progetto dello stadio del futuro, vedrete che arriverà in concomitanza della campagna elettorale. Ma intanto, non tutti hanno l’anello al naso: “PERO’ IL TEMPO PER INCONTRARE I DIRIGENTI DEL Museo Naturalistico Aquilegia NON L’HAI MAI TROVATO. Museo sfrattato. Non erano importanti come il Cagliari Calcio?”, scrive sempre nella pagina di Zedda Mauro Cogotti. La capitale della Cultura che sfratta un museo, Non finisce qui, nel post del sindaco sorridente davanti alla squadra della città finita malinconicamente in serie B: “ Si, e le famiglie di via Zucca e via Cagna nella strada, vergognatevi per quel che avete fatto”, scrive senza savoir faire Nicola Pinna. Per molti la visita del Cagliari in Municipio è sembrata davvero un’americanata fuori luogo. “Notizia da prima pagina quasi quanto le multe per le cicche al Poetto o nuovi marciapiedi. Insomma il nulla”, incalza  Aldo Mereu. “Mettiti a lavorare. Se vuoi aiutare il Cagliari fai lo stadio invece di fare passerelle”, gli detta con affetto Alberto Cossu. E Tommaso Pedroni fotografa così gli scatti spettacolari della visita del Cagliari a casa Zedda: “A guardarvi negli occhi tra privilegiati eh? Voi che ancora potete sorridere”, cioè politici e calciatori. Mentre fuori c’è una città in crisi che chiede aiuto.  “Neanche fossero eroi….”. Il tutto, nella pagina dei sostenitori del sindaco. 


In questo articolo: