Sindaci riuniti ad Abbasanta: no al nucleare

Si è approvato un ordine del giorno contro l’ipotesi che venga individuata la Regione Sardegna quale area idonea al deposito delle scorie nucleari

All’Assemblea dei Sindaci tenutasi ieri mattina ad Abbasanta, che ha visto la partecipazione di oltre 250 amministratori comunali, si è anche approvato un ordine del giorno contro l’ipotesi che venga individuata la Regione Sardegna quale area idonea al deposito delle scorie nucleari, presentato dal Presidente Scano.

Nel documento si legge : “Premesso che da diverse fonti sappiamo che la Sardegna e’ tra i siti possibili per il deposito delle scorie nucleari; visto che la Sardegna ha dato abbastanza con le servitù militari e che queste ultime hanno creato ingenti danni al territorio, soprattutto in termini di inquinamento; valutato che i sardi non accetteranno a nessuna condizione che l’Isola diventi una pattumiera radioattiva; delibera di dire NO ad ogni ipotesi di dislocazione e deposito di materiale nucleare in Sardegna.

I sindaci sardi auspicano un confronto costruttivo nelle sedi politiche istituzionali e si riservano di promuovere nuove iniziative qualora questo confronto non produca i risultati attesi.

Il documento, votato all’unanimità dall’Assemblea, verrà discusso ed approvato dai Consigli Comunali.


In questo articolo: