Sindacati in rivolta: scatta lo sciopero alla Metro di Elmas

Ardau: “La direzione nazionale rifiuta ogni richiesta sindacale, arrogandosi il diritto di decidere unilateralmente i trattamenti normativi e economici dei lavoratori. In sostanza meno diritti, più precarietà e meno retribuzione”

Al via lo sciopero nazionale unitario dei dipendenti Metro. Anche ad Elmas come a Sassari, il 19 aprile si ricorrerà alla giornata di sciopero per l’intero turno. Dalle 9 al via un sit-in davanti l’ingresso della Metro di Elmas per sensibilizzare la clientela. Sono coinvolti ben 140 addetti ad Elmas e 50 a Sassari.

“Le trattative nazionali sono “saltate” a causa l’atteggiamento aziendale poco propenso al rinnovo del Contratto integrativo Aziendale. C.I.A. scaduto lo scorso anno”, scrive Cristiano Ardau, della UILTuCS Sardegna “che vede la Direzione Nazionale Metro rifiutare ogni richiesta sindacale, non condividere con le organizzazioni sindacali alcun piano industriale, arrogandosi il diritto di decidere unilateralmente i trattamenti normativi e economici dei lavoratori. In sostanza meno diritti, più precarietà e meno retribuzione”.


In questo articolo: