Siliqua,tragedia sfiorata:investita una famiglia con una donna incinta

L’episodio ieri sera alle 22

Siliqua, 7 luglio. Tragedia sfiorata ieri sera, intorno alle 22,00. Secondo quanto si è appreso, un’intera famiglia di Siliqua mentre si apprestava ad attraversare la strada per raggiungere il parco giochi, è stata investita da un auto. Alla guida c’è un giovane del posto. Per fortuna l’impatto non ha avuto gravi conseguenze. Una donna incinta, Francesca Angius, 27 anni, col suo fardello di otto mesi in grembo, una bimba di quattro anni alla mano ed il marito, Nicola Massa, avevano deciso di trascorrere un po’ di relax al parco giochi. Mentre cercavano di attraversare la strada, all’ingresso del paese, da dietro la rotatoria che si trova tra la caserma dei Carabinieri e la Madonnina, sono stati travolti da un auto, in via Cixerri (nella foto il luogo dell’incidente). Secondo le prime ricostruzioni, l’oscurità o la stessa rotatoria, potrebbe aver “nascosto” i pedoni, e provocato l’incidente. Subito dopo l’accaduto è intervenuta prontamente l’ambulanza del volontariato San Marco, che si trova lì a pochi passi, gli operatori del 118 hanno prestato i primi soccorsi ai feriti, che son stati poi trasportati all’ospedale Santa Barbara di Iglesias. Pare non ci siano feriti gravi ed anche il nascituro non dovrebbe aver riportato alcun problema. Francesca Angius, ancora sconvolta dall’incidente, racconta l’accaduto. «Eravamo ad una festa di compleanno e, prima di far rientro a casa, abbiamo deciso di portare la bambina al parco giochi. Eravamo nella rotatoria, di fronte alla Madonnina. Prima di attraversare la strada, mio marito ha fatto cenno ad una macchina che stava arrivando, di rallentare e fermarsi. Mio marito, sapendo che sono lenta per via della gravidanza, si è quindi messo davanti per proteggermi. Eravamo tutti vestiti di chiaro. Malgrado tutto, l’automobilista, purtroppo, non ci ha visto e ci ha travolto. In quel momento ho visto la morte in faccia. Per fortuna, ho riportato un ematoma e una distorsione alla caviglia e al ginocchio della gamba sinistra. Mio marito invece ha preso una forte botta alla schiena: è dolorante e zoppica vistosamente. Non dovrebbe comunque aver riportato fratture. Mia figlia ha solo dei lividi ed escoriazioni al ginocchio. Mentre la bimba che ho in grembo, in base all’ecografia che mi hanno fatto in ospedale, non dovrebbe aver subito alcun problema». ROBY COLLU


In questo articolo: