Siliqua, scarsa pressione dell’acqua: protesta dei residenti

A lamentarsi sono gli abitanti dei rioni alti del paese

Disagi e proteste degli abitanti dei rioni di Mattixedda, Sant’Anna, Sa Turri e Pratz‘e ballus che si lamentano per la bassa pressione dell’acqua che sgorga dai rubinetti. «E’ da alcuni giorni che dai rubinetti di casa l’acqua esce con poca pressione», dice una signora del posto. «Sono senza autoclave e la situazione quindi è insostenibile». A lamentarsi comunque è anche chi ha il serbatoio dell’acqua e l’autoclave. «Non mi sembra giusto», sostiene un signore, «che oltre a pagare l’acqua ad un prezzo salato, devo mettere in conto anche il consumo dell’energia elettrica: infatti, ogni volta che apro un rubinetto, entra in funzione il motorino».

Il paese di Siliqua è alimentato dal bacino rio Leni di Villacidro e la rete idrica è gestita dalla società Abbanoa che, oltre alla distribuzione, cura anche gli eventuali disservizi. I tecnici della società fanno sapere che «questi abbassamenti di pressione sono dovuti al troppo consumo d’acqua, per cui, gli abitanti della zona alta del paese ovviamente sono più penalizzati rispetto a quelli che abitano nella parte bassa. Infatti, mentre lì la pressione è normale (circa due atmosfere), nei rioni alti specie durante il giorno quando l’utilizzo idrico è maggiore, la pressione a volte scende al di sotto di un’atmosfera».