Siliqua, “Pulmino”, il cane si trova in una struttura per animali

L’animale è da tre mesi nel centro benessere “Animalia” di Vallermosa: per le spese hanno contribuito sinora alcuni volontari del paese 

Il simpaticoe affettuoso randagio, conosciuto a Siliqua col nome di “Pulmino” (nella foto), nel mese di luglio era stato investito da un auto e dopo esser stato ricoverato e dimesso nella clinica per animali “San Giuseppe” di Pirri, dov’era stato ricoverato per essere sottoposto alle cure mediche, era stato portato a Vallermosa nel centro benessere “Animalia”. Un centro per cani e gatti, che si occupa sia della salute che del benessere psicofisico dei nostri amici a quattro zampe. Roberta Carta, assieme al marito Maurizio Pinna si sono da subito interessati del povero animale e dopo averlo soccorso avevano deciso, assieme ad altre persone, di portarlo nella struttura di Vallermosa, dove tuttora si trova. Ovviamente c’è da sostenere le spese: nella pizzeria Carta di via Flavio Gioia, da alcuni mesi, c’è una cassettina per le offerte da destinare a “Pulmino”, il simpatico cane randagio diventato la mascotte del paese: molti lo conoscono e quando lo incontravano per strada lo accarezzavano e altri lo accudivano. Dal mese di agosto, da oltre tre mesi, da quando è stato portato al centro benessere “Animalia”, alcuni volontari hanno provveduto a mettere delle offerte per sostenere le spese del povero animale. Ora il cane è in buone mani: curato e assistito. Non più come prima, quando gironzolava per il paese, senza un tetto e senza un padrone. La cosa ideale sarebbe trovargli una famiglia che lo adotti, si eviterebbe così di continuare a sostenere le spese del canile che cominciano ad essere eccessive. Si spera pertanto che si faccia avanti qualche persona disposta a prenderlo. Intanto, chi volesse continuare a fare delle offerte per Pulmino, per la sua permanenza ad “Animalia”, potrà continuare a farlo presso la pizzeria Piero Carta, dove si trova la cassettina per la raccolta delle offerte.


In questo articolo: