Siliqua, Is Femmineddas: laboratorio di artigianato artistico

“S’arruga trota e altre storie fatte a mano”: una mostra de Is Femmineddas dal 5 al 12 settembre presso il Circolo La Marina Sankara, in via Napoli 62 a Cagliari

Il Laboratorio di Artigianato Artistico Is Femmineddas in collaborazione con il Circolo La Marina Sankara organizza una mostra denominata “S’arruga trota e altre storie fatte a mano”. L’evento si svolgerà dal  5 al 12 settembre presso il Circolo La Marina Sankara, in via Napoli 62, a Cagliari. In questi giorni ci sarà quindi l’esposizione dei pezzi unici della produzione de Is Femmineddas, con la rappresentazione del lavoro e del processo creativo con il quale questi particolari oggetti della tradizione sarda vengono realizzati. Oltre alla mostra, ci sarà anche una narrazione, che nasce dalle stradine, dalle prove e sperimentazioni di Francesca Serra e Massimo Mei (artigiani e ideatori de Is Femmineddas) fin dai primi anni del 2000, e che in occasione dell’inaugurazione del 5 settembre, saranno affiancate dalle storie in musica interpretate da Chiara Effe, con inizio alle ore 20,00. Poi, giovedì 10 settembre alle 20, le letture di Bachisio Bachis con l’accompagnamento musicale di Francesco Bachis potranno far vivere “Altre storie de s’arruga trota”. Dal giorno successivo all’inaugurazione, l’esposizione resterà aperta tutti i giorni dalle 10,00 alle 12,30 e dalle 18,00 alle 22,00, presso il Circolo La Marina Sankara, in via Napoli 62, a Cagliari.

Is Femmiseddas (che in Sardo significa “Le Donnine”), nascono a Siliqua nel piccolo laboratorio di artigianato artistico che Francesca Serra e Massimo Mei hanno ideato per realizzare queste figure di donne con il loro viso tondo stretto nel fazzoletto nero e uomini chiusi nel copricapo e nella barba. «Il tutto nasce con il riciclo e il riutilizzo di materiali di recupero», scrive Francesca nel sito web www.artimondo.it, «spesso si tratta di legni restituiti dal mare, vecchi infissi o complementi d’arredo dismessi. Nascono così buffi e strani animali, lampade, specchi e cornici. Ogni oggetto realizzato porta con sé una storia unica, scritta negli strati di vernice scrostata e nelle piccole imperfezioni del legno. Una storia donata dal tempo e dal nostro lavoro di artigiano».