Si chiude la prima tranche del Festival Le Meraviglie del Possibile

Cagliari, Spazio OSC – Open Scena Concept (via Newton 12)

Si chiude domani, domenica 14 dicembre, il primo assaggio de Le Meraviglie del Possibile – Scene digitali, Festival Internazionale di Teatro, Arte e Nuove Tecnologie, organizzato e curato da KYBERTEATRO (lo spin-off con cui la compagnia L’Aquilone di Viviana svolge le attività teatrali e “tecnologiche”), sotto la direzione artistica di Ilaria Nina Zedda e Marco Quondamatteo. Alle 19, nello Spazio OSC – Open Scena Concept – in via Newton 12, si replica PROCESSI CREATIVI RANDOM, performance teatrale multimediale, che mostra in tempo reale il processo creativo in divenire attraverso l’azione live di due drammaturghi, Rossana Copez e Massimiliano Messina, e di due attrici, Maria Loi e Marta Proietti Orzella. Il “prodotto” scritto all’istante viene videoproiettato e reso quindi leggibile simultaneamente alle interpreti e allo spettatore, che sceglie tra le differenti proposte quale seguire, per elaborare un personale percorso creativo. La regia è di Ilaria Nina Zedda, artefatti video di Marco Quondamatteo, musiche e suoni di Fabio Piras.

Le Meraviglie del Possibile – Scene digitali entrerà poi nel vivo con la seconda tranche, a partire dal 9 gennaio 2015, fino al 31, con rappresentazioni di teatro “digitale”, workshop tematici, conferenze e lo spettacolo “CD 318. GOULD È L’ARTE DELLA FUGA”, produzione di KYBERTEATRO.

Per i workshop su Nuove tecnologie per la scena, Scenografia virtuale e Interaction design per il teatro la scadenza per l’iscrizione è fissata il 31 dicembre (per informazioni: 070 8607175 – 346 6267735 – [email protected]).


In questo articolo: