Settimana Mondiale del Cervello, Tortolì aderisce per il secondo anno all’iniziativa

Appuntamenti a Tortolì, Lanusei, Urzulei, Lotzorai e Jerzu

Dal 12 al 18 marzo 2018 si tiene la “Settimana Mondiale del Cervello” (“Brain Awareness Week”), campagna mondiale che diffonde le nuove scoperte neuroscientifiche al fine di arricchire il patrimonio di informazioni sui progressi e benefici della ricerca sul cervello Istituita nel 1996 dalla Dana Alliance for Brain Initiatives, ogni anno nel mese di marzo la campagna vede coinvolti, in numerosi Paesi, migliaia di professionisti del settore (psicologi, neuropsicologi, psicoterapeuti, biologi, neuroscienziati, medici) in una celebrazione del cervello creativa e innovativa rivolta ai cultori e ai cittadini di tutte le età.

La campagna in Italia (“Settimana del Cervello”, terza edizione, www.settimanadelcervello.it ) è organizzata e coordinata da Hafricah.NET, portale di divulgazione neuroscientifica partner della Dana Foundation che, dal 2007, funge da anello di congiunzione tra il mondo accademico e il pubblico interessato all’argomento
In Sardegna, da nord al sud, prenderanno vita 28 eventi, tra screening gratuiti delle funzioni cognitive per tutte le età, mostre e seminari. Gli appuntamenti sardi sono patrocinati, sul territorio, dalla Regione Sardegna e dall’Ordine degli Psicologi regionale.
In Ogliastra l’iniziativa prende il via il 9 marzo, alle 16:30, presso la biblioteca comunale di Tortolì, leggermente in anticipo rispetto alla data ufficiale, con il seminario “Memoria: il frutto di un cervello che non invecchia ma che matura”. La dott.ssa Anna Rita Deiana, psicologa, aprirà l’incontro parlando della memoria e della sua complessità, seguiranno poi gli interventi della dott.ssa Veronica Cossu sulla memoria e la reminiscenza, e della dott.ssa Francesca Pala sulla memoria e il suo potenziamento, utilizzando non solo la teoria ma la pratica con l’assemblea.
Nella settimana tra il 12 e il 18 marzo, la dott.ssa Anna Rita Deiana sarà impiegata in screening cognitivi per persone con un età superiore ai 55 anni in 5 paesi dell’Ogliastra: Jerzu, Tortolì, Lanusei, Urzulei e Lotzorai. L’obiettivo di questi incontri è la prevenzione del deterioramento cerebrale, attraverso la valutazione delle principali funzioni cognitive, in particolare la memoria.
“Abbiamo accolto con grande entusiasmo l’importante iniziativa che per la seconda  volta vede coinvolta l’Ogliastra e il nostro comune, – commenta l’Assessora Comunale alle Politiche Sociali Isabella Ladu. Riteniamo fondamentale promuovere eventi di tale rilievo che hanno l’obiettivo di sensibilizzare le persone sull’importanza della salute del nostro cervello e, quindi, fare prevenzione. Ringraziamo la Dott.ssa Deiana per  la sua grande disponibilità e invitiamo i cittadini a partecipare agli eventi che saranno totalmente gratuiti”.
“Essendo un evento di questa portata – afferma la dott.ssa Deiana – sono ben felice di portare questa manifestazione anche sul nostro territorio. La partecipazione da parte dei cittadini nell’edizione precedente (40 screening in una settimana) mi ha fatto capire che era necessario studiare un modo per raggiungere le persone che l’anno precedente avevano rinunciato per la distanza con Tortolì. Ecco perché ho scelto diversi paesi su tutta la nostra area: per andare incontro alle persone e per promuovere a far conoscere più ampliamente l’importanza dell’organo per eccellenza, il luogo dove risiede il nostro essere: il cervello”.
La psicologa sottolinea come la realizzazione degli eventi su più parti del territorio  ogliastrino è resa possibile grazie alla disponibilità del Comune di Tortolì e del Comune di Urzulei e dalla collaborazione della Clinica Tommasini, della Cooperativa Geriatrica “Serena” e dall’azienda Bio & Salute. Auspica per il prossimo anno di coivolgere ancora più sedi.
Per informazioni e prenotazioni sulle date e luoghi contattare direttamente la dott.ssa Deiana al 389 78 29 791 o [email protected] o la Clinica Tommasini per la sede di Jerzu.


In questo articolo: