Sette positivi, l’Ats lancia l’allarme e a Isili torna l’obbligo delle mascherine: “Molto meglio prevenire”

Cresce soprattutto l’incidenza dei contagi in città, il sindaco Pilia firma un’ordinanza restrittiva: “Bisogna assolutamente evitare di tornare alle centinaia di casi che hanno colpito la nostra comunità, i casi sono in aumento soprattutto tra i giovani”

Sette positivi, ma soprattutto un’incidenza su centomila abitanti di 274,29, ben oltre la soglia limite di duecentocinquanta. E ad Isili, dopo l’allarme lanciato dall’Ats, il sindaco Luca Pilia firma un’ordinanza con la quale ripristina l’obbligo delle mascherine all’aperto: “Saranno obbligatorie 24 ore su 24 in tuttti gli spazi all’aperto”, spiega Pilia a Casteddu Online. “Nella lettera, l’Ats ci ha avvisato di questo aumento di casi e incidenza, soprattutto tra i più giovani. Meglio, molto meglio prevenire”, afferma il sindaco. “Lo scorso autunno avevamo superato i cento positivi a Isili, non vogliamo assolutamente ritrovarci in quelle condizioni perchè sarebbe brutto e molto pericoloso. Invito tutta la cittadinanza a rispettare le regole, per bloccare il contagio e uscire al più presto dal tunnel del virus”.


In questo articolo: