Sestu, Corisar e Comune insieme con le scuole cardioprotette

La bella iniziativa siglata tra l’Amministrazione Comunale e la ditta che ha in appalto il servizio mensa, con la consegna dei defibrillatori all’interno dei plessi scolastici della cittadina

L’annuncio dell’assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Sestu, Andrea Pisu: “I defibrillatori donati al Comune di Sestu dalla ditta CO.RI.SAR, che si è aggiudicata il servizio di mensa scolastica attiva dall’anno scolastico 2016/2017, saranno consegnati in aula consiliare lunedì mattina 9 gennaio durante un incontro a cui parteciperanno anche il Primo circolo Didattico Don Bosco e l’Istituto Comprensivo. Le attrezzature saranno installate in ogni scuola che ha la mensa. Il personale docente e ATA sono stati formati per il corretto utilizzo delle apparecchiature”. 

Nell’offerta tecnico-qualitativa la CO.RI.SAR ha inteso con questa iniziativa promuovere la cultura della cardio-protezione e del primo soccorso nelle scuole. In caso di arresto cardiaco improvviso, infatti, gli operatori e gli addetti potranno utilizzare efficacemente il defibrillatore in tempi adeguati per salvare la vita delle persone. La morte cardiaca improvvisa non è caratteristica della maturità ma colpisce, purtroppo, individui di qualsiasi età. I dispositivi sono costruiti per indicare all’operatore le modalità d’azione adeguate con facili comandi, sono portatili e leggeri e sono dotati di placche idonee all’utilizzo su bambini anche di tenera età. 

SCUOLE CARDIOPROTETTE. Il servizio ha previsto in sede di capitolato d’appalto che le materie prime con cui la ditta aggiudicataria realizza i pasti siano di origine per lo più locale, a filiera corta e fresche. I menù settimanali sono tutti approvati dalla A.S.L. come pure le diete speciali per i bambini con problematicità. Per ogni anno scolastico è previsto che vengano serviti circa centomila pasti. La ditta aggiudicataria ha proposto anche interventi di manutenzione sulle sale mensa che in parte sono già stati realizzati ed altri che saranno realizzati durante le prossime vacanze estive oltre alla donazione all’UNICEF, a nome di ogni scuola e per ogni anno scolastico, di una fornitura di 75 buste di un alimento terapeutico fortemente proteico e ricco di Sali minerali e ferro. Questa azione permette la sensibilizzazione sul tema della malnutrizione, tra le principali cause di morte infantile, e la cura di 3 bambini gravemente malnutriti per una settimana.

 


In questo articolo: