Servizio taxi a Cagliari: c’è aria di novità, ecco cosa cambia

L’Assessore alla viabilità Luisa Anna Marras e il Sindaco Zedda hanno presentato questa mattina le novità adottata in una recente delibera comunale per migliorare il servizio taxi della città: ecco cosa cambia partendo dall’adeguamento delle tariffe ferme dal 2006.

Adeguamento delle tariffe del servizio taxi in città (fermo dal 2006), garantendo agli utenti dei costi fissi per raggiungere l’aeroporto, un ospedale con l’obiettivo di una città accessibile e sostenibile. Sono alcuni argomenti affrontati dall’assessore alla Viabilità, Luisa Marras e dal sindaco Massimo Zedda durante la conferenza stampa di questa mattina, con i referenti dei sindacati di categoria: la recente delibera della Giunta comunale ha di fatto messo ordine nel settore, per garantire sia agli operatori che agli utenti la massima trasparenza sul servizio.

I NUMERI. In città sono 105 le auto operative del servizio taxi, 3 le cooperative (Radio Taxi 4 Mori, con 78 soci, Cooperativa Rossoblù, con 13 soci e Taxi Cagliari, con 4 tesserati), oltre ai non iscritti ma sempre autorizzati con licenza che si adegueranno, a partire dal 1° marzo, ad una serie di migliorie e vantaggi tra cui anche il pagamento elettronico a bordo. Attualmente sono cinque le auto per l’utilizzo ai disabili e una provvista di pedana elettrica attrezzata per le carrozzine, sebbene esista un servizio gratuito “Amico Bus” in accordo con Ctm e Comune che ha un costo sulle casse comunali di 200mila euro annui.

Maggiori offerte per gli utenti abituali, ampliamento dei servizi in linea con i cambiamenti delle abitudini della clientela e ricerca di nuove fasce di potenziali utenti con conseguente adeguamento delle tariffe: il servizio taxi in città deve tenere conto dei mutamenti in corso nel quadro della mobilità urbana e offrire quindi contenuti innovativi in grado di soddisfare la domanda di accessibilità e sostenibilità. Il servizio taxi, integrato nel sistema di trasporto urbano, viene così inserito nell’ambito della politica della mobilità sostenibile e dei trasporti portata avanti dall’Amministrazione, con l’obiettivo di una città accessibile e sostenibile.

LE TRATTE E LE TARIFFE. Di concerto con le associazioni di categoria, si è lavorato per assicurare i livelli essenziali di offerta e migliorare il servizio in termini qualitativi e quantitativi, così da implementare l’utilizzo dei taxi anche tra le fasce di utenti meno inclini a usufruirne e, di conseguenza, incentivare ulteriormente l’utilizzo di mezzi alternativi a quello privato. Con le linee di indirizzo approvate si è condiviso un piano di riordino del servizio taxi che prevede nuove corse e tariffe predeterminate per percorsi prestabiliti, anche con l’intento di ridurre le contestazioni sui costi. Sono previste infatti tariffe ordinarie urbane ed extraurbane, l’introduzione di numerose tratte con tariffa fissa in particolare nelle corse verso destinazioni importanti come ospedali e aeroporto. Di rilievo, anche in considerazione delle numerose richieste dell’utenza e nell’ottica della promozione turistica della città, l’introduzione di una tariffa fissa per la corsa da Cagliari città alla spiaggia del Poetto fino al limite territoriale del Comune, all’altezza dello stabilimento Ottagono. Per aumentare la trasparenza, l’informazione e garantire anche l’uniformità dei servizi offerti, è previsto un sistema più capillare di comunicazione che prevede, oltre l’esposizione delle tariffe in vettura, pannelli informativi da installarsi nelle fermate principali. Le associazioni di categoria hanno inoltre assunto l’impegno di garantire la possibilità di pagamento elettronico in tutte le vetture e di incrementare il numero di auto adatte al trasporto di disabili. A tutela delle fasce di utenza debole, è stata inoltre confermata la riduzione del 10% su tutte le tariffe per le persone con disabilità.

LE AGEVOLAZIONI. Previsto lo stanziamento di incentivi per l’acquisto di auto ibride o elettriche, da assegnarsi con bando, per favorire la diffusione di veicoli a basse emissioni: l’obiettivo, anche in questo caso, è l’integrazione del servizio taxi con le politiche per la mobilità sostenibile e con le iniziative già avviate a tutela dell’ambiente. Nella nuova organizzazione è quindi previsto un ampliamento significativo del servizio offerto alla cittadinanza a fronte di un adeguamento delle tariffe, che a Cagliari risultavano invariate dal 2006. La variazione tariffaria approvata risulta mediamente inferiore al 16,2% di incremento dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo.

Tariffe ordinarie
corsa minima urbana (corrispettivo dovuto per un percorso minimo determinata con tariffa multipla, calcolata sia in base al tempo di percorrenza sia in base ai km percorsi) € 6,00
scatto progressivo per km tariffa urbana (corrispettivo dovuto per km) € 1,10
scatto in sosta per minuto (corrispettivo dovuto indipendentemente dall’effettuazione della
corsa) € 0,43
scatto alla partenza (corrispettivo dovuto per inizio corsa da qualsiasi stazione taxi ) € 3,00
scatto alla partenza (corrispettivo dovuto per inizio corsa a chiamata) attesa cliente 5 min € 4,00
scatto alla partenza (corrispettivo dovuto per inizio corsa a chiamata) attesa cliente superiore a 5
min € 4,50
scatto progressivo per km tariffa extraurbana primi 15 km € 1,50
scatto progressivo per km tariffa extraurbana oltre i 15 km € 1,80

Supplementi
festivo € 3,00
notturno (dalle 22,00 alle 7,00) € 3,00
bagagli (1°collo non superiore a 10 kg) € 0,00
colli ulteriori e colli superiori a 10 kg € 0,50
passeggeri oltre le tre persone trasportate, per ciascun passeggero € 2,00
trasporto animali non da guida € 2,00
I supplementi festivo e notturno non sono cumulabili, il trasporto animali è facoltativo ad eccezione dei cani da guida per non vedenti, obbligatorio e gratuito

Tariffe fisse ospedali (nuova introduzione)
corsa posteggio ferrovie – Ospedale SS. Trinità € 8,00
corsa posteggio ferrovie – (Brotzu, Oncologico, Binaghi, Microcitemico) € 10,00
corsa posteggio ferrovie – Ospedale Marino € 15,00
corsa posteggio ferrovie- Policlinico Universitario di Monserrato € 20,00

Tariffa minima (nuova introduzione)
da Aeroporto a città e viceversa € 17,00

Tariffe Fisse (nuova introduzione) da Aeroporto a Città e viceversa
Stazione Is Mirrionis/S. Michele/Su Planu/Palazzo Regione/Pirri-Monreale € 17,00
Quartiere Castello/Piazza Yenne/Pirri – Piazza Italia € 18,00
Quartiere Villanova/P.zza Giovanni/Genneruxi/S.Benedetto/Repubblica/Garibaldi/Pirri-Is Bingias
€ 20,00
Quartiere Amsicora/S. Elia € 22,00
Quartiere del Sole/La Palma € 24,00
Quartiere Poetto € 27,00

Corsa Poetto (da 4 passeggeri in su)
da qualunque sito della città al Poetto (stabilimento Ottagono-limite territoriale) e viceversa
€ 20,00

Le corse a tariffa fissa comprendono i bagagli e la quarta persona.
Su tutte le tariffe è prevista la riduzione del 10% per gli utenti disabili.

 
 
 


In questo articolo: