Due lavoratori in nero nel locale, maxi multa a un ristoratore di Serramanna

Scattata una sanzione amministrativa compresa tra i 1.800 e i 10.800 euro per ogni lavoratore irregolare

Le Fiamme Gialle della Tenenza di Sanluri, nell’ambito delle attività di contrasto al lavoro nero ed irregolare, hanno concluso un controllo nei confronti di un ristoratore di Serramanna.

Nel ristorante i Finanzieri hanno rilevato che, tra i lavoratori identificati e individuati mentre erano intenti nelle loro mansioni, due di questi risultavano privi di regolarizzazione formale del rapporto di impiego, sia sotto il profilo contributivo che assicurativo, circostanza che, oltre a costituire illecito amministrativo, non assicura ai lavoratori alcuna forma di tutela ed assistenza in caso, ad esempio, di infortunio.

A conclusione del controllo, il titolare dell’attività commerciale è stato diffidato a regolarizzare la posizione contrattuale dei dipendenti per il periodo di lavoro prestato in nero ed è stato multato con una sanzione amministrativa compresa tra i 1.800 e i 10.800 euro per ogni lavoratore irregolare.


In questo articolo: