Serramanna, bruciate quattro auto compreso quella del parroco: “Tutto questo è assurdo, intensificate i controlli”

Sono quattro in totale le auto date alle fiamme da ignoti che, indisturbati, in poche ore hanno destato sonno e tranquillità ai serramannesi. Gli incendiari hanno agito in diverse zone del paese, da una periferia all’altra, senza risparmiare il centro dove a farne le spese è stato anche il parroco di San Leonardo


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Dopo i raid vandalici avvenuti ieri notte a Serramanna, si susseguono le richieste da parte dei cittadini che chiedono che i controlli da parte delle forze dell’ordine e di chi ne ha competenza vengano ulteriormente intensificati. Sono quattro in totale le auto date alle fiamme da ignoti che, indisturbati, in poche ore hanno destato sonno e tranquillità ai serramannesi. Gli incendiari hanno agito in diverse zone del paese, da una periferia all’altra, senza risparmiare il centro dove a farne le spese è stato anche il parroco di San Leonardo, il quale ha dichiarato di essere molto dispiaciuto per l’accaduto.

“Abbiamo ricevuto molte segnalazioni e richieste di maggiori controlli soprattutto per le tante persone che si vedono ancora in giro per le vie interne ed esterne al paese” spiega Carlo Pahler di Progetto Serramanna. Nelle strade di campagna non mancano numerosi ciclisti e tanti runners che, ogni giorno, complici anche le belle giornate, non desistono da passeggiate e corse. Così pure nelle vie del centro abitato, dove non è raro incontrare anche bambini a passeggio con le loro mamme.


In questo articolo: