Serra distrutta dal tornado, le lacrime di Annamaria: “Senza ristori ci dovremo mangiare i bulloni”

L’imprenditrice agricola, nota per le sue battaglie con gli autotrasportatori, ha perso tutto: “Serra di pomodori tra Villaspeciosa e Decimoputzu devastata, 40mila euro di danni: aiutatemi o dovrò chiudere”.

La sua serra è stata distrutta dal tornado. Annamaria Schirru, imprenditrice agricola di Villaspeciosa, non ha più lacrime. Coltiva pomodori, è stata tra le più battagliere al porto di Cagliari insieme agli altri suoi colleghi nei giorni caldi della benzina alle stelle. E, ora, è disperata: “I danni sono ingenti, almeno 40mila euro, e posso dire pure di essere fortunata”. I pannelli sono distrutti, c’è un grosso punto interrogativo su tutta la coltivazione. “Un dramma devastante. Non bastavano gli incendi, ora ci si è messa pure la pioggia fortissima di due giorni fa. Siamo vittime di cambiamenti climatici che non possono lasciare indifferente chi ci governa”.
L’appello, forte, viene lanciato alla Regione: “Voglio ristori immediati, penso anche a tutti gli altri colleghi in ginocchio. In caso contrario, saremo tutti costretti a chiudere e ci mangeremo i bulloni”.


In questo articolo: