Sentenza choc “Moby Prince”, il sindaco Truzzu scrive ai familiari delle vittime

Messaggio del sindaco Paolo Truzzu a Luchino Chessa, presidente dell’Associazione 10 Aprile-Familiari Vittime Moby Prince, sulla drammatica vicenda che vide la morte di 140 vittime al porto di Livorno, 30 delle quali sarde.

Messaggio del sindaco Paolo Truzzu a Luchino Chessa, presidente dell’Associazione 10 Aprile-Familiari Vittime Moby Prince, sulla drammatica vicenda che vide la morte di 140 vittime al porto di Livorno, 30 delle quali sarde.

“Caro Presidente – scrive il primo cittadino – ho appreso della sentenza del Tribunale di Firenze attraverso la quale vengono dichiarate prescritte le richieste dei familiari delle vittime. A distanza di trent’anni, e dopo fatti inconfutabili stabiliti anche nelle aule parlamentari, è evidente che giustizia non è stata fatta”.

“Sono solidale a tutti i parenti delle vittime – prosegue il sindaco – e auspico, ancora una volta che, insieme alla verità, vengano risarciti i familiari. Dopo tanti anni, sarebbe il minimo”.