Selvaggia Lucarelli: “Valentina Pitzalis, vittima due volte: una ragazza che non va lasciata sola”

“Grazie Selvaggia per aver raccontato anche questo ennesimo brutto aspetto di questa storia infinita. E grazie a tutti voi angeli per i messaggi di sostegno e solidarietà. Non mollo! Vi amo…”. Parla Valentina Pitzalis, commossa dopo il lungo messaggio in sua difesa scritto oggi da Selvaggia Lucarelli. “Prendete 10 minuti del vostro tempo. E leggete, perché questa ragazza non va lasciata sola. Ho raccontato tante storie ma questa è diversa da tutte. E fa paura”

“Grazie Selvaggia per aver raccontato anche questo ennesimo brutto aspetto di questa storia infinita. E grazie a tutti voi angeli per i messaggi di sostegno e solidarietà. Non mollo! Vi amo…”. Parla Valentina Pitzalis, commossa dopo il lungo messaggio in sua difesa scritto oggi da Selvaggia Lucarelli. “Prendete 10 minuti del vostro tempo. E leggete, perché questa ragazza non va lasciata sola. Ho raccontato tante storie ma questa è diversa da tutte. E fa paura”. Selvaggia Lucarelli ha poi riportato integralmente un lungo articolo del fatto Quotidiano che comincia così:”“La giustizia mi sta facendo più male di quanto me ne abbia fatto il mio ex quando mi ha dato fuoco”.  Le parole di Valentina Pitzalis sono asciutte e spaventose. E chi conosce la vicenda in tutte le sue pieghe, non fa fatica a crederle. Valentina Pitzalis è l’unica vittima di tentato femminicidio in Italia, e forse del mondo, a cui non è permesso di essere una vittima”. Poi la lunga storia delle polemiche con la famiglia di Manuel Piredda, il marito accusato di averla bruciata. E quel processo ancora aperto, con la mamma di Manuel che continua a sostenere una tesi opposta: quella che Manuel sia morto perchè ucciso da lei, durante quella lite fatale. “Che ne sarà di Valentina Pitzalis? L’attendono altri anni di agonia giudiziaria o potrà rifarsi una vita?
Ho fiducia nella giustizia, come quegli amanti traditi e disillusi mille volte che sperano sempre e si aggrappano alla più flebile delle promesse. La controparte si dichiara sicura della richiesta di rinvio a giudizio, non mi spiego il perchè. C’è un danno terribile da cui Valentina non si riprenderà ed è la vittimizzazione secondaria che ha subito, il danno da processo che ogni vittima subisce per il solo fatto di entrare in un’aula a rivivere l’orrore patito”, le parole postate ancora da Selvaggia Lucarelli. In una storia che forse non finirà mai, sempre più struggente.