Selargius, la denuncia: “Gattina di una colonia maltrattata e presa a calci”

L’animale era scomparso da una settimana. Agnese Vargiu: “Teresina è tornata all’improvviso, terrorizzata e malconcia. Più di una persona mi ha detto che è stata maltrattata da un gruppetto di giovani. Denunceró tutto nelle prossime ore”

L’ha cercata in lungo e in largo per una settimana, diffondendo le sue foto sui social con tanto di maxi appelli. Teresina, gatta di circa 4 anni, è tornata all’improvviso nella colonia gestita, a Selargius, da Agnese Vargiu, 48enne volontaria del gruppo “Zampe Matte”. Appena l’ha vista, la Vargiu è sbiancata in volto: “Ha una delle zampette posteriori fratturata e un grosso bozzo all’altezza delle costole”, racconta la donna. Mentre la stava soccorrendo, qualcuno si è avvicinato e le ha fatto una tremenda confessione: “Mi è stato detto, da alcuni vicini di casa, che la gatta sarebbe stata maltrattata da un gruppetto di giovani che gironzolano nella zona e che, spesso, trascorrono ore nella piazzetta tra via Sant’Antonio e via Abbasanta, a pochi metri di distanza dalla colonia. Purtroppo, i testimoni hanno paura e non vogliono esporsi pubblicamente”, afferma l’animalista. Teresina, piano piano, si sta riprendendo: “Dovrò comunque portarla da un veterinario, non posso lasciarla in queste terribili condizioni. Prima era dolce e affettuosa con tutte le persone, adesso non si fa avvicinare da nessuno”. 
La Vargiu lancia un appello: “So che in tanti hanno visto cosa è successo, basta con l’omertà. Davanti a certi episodi di violenza bisogna avere il coraggio di metterci la faccia. Nelle prossime ore andrò a sporgere una denuncia cautelativa”.


In questo articolo: