Selargius, incidente all’uscita da scuola: “Mio figlio si è ferito per colpa di una perdita d’acqua”

La denuncia della madre 42enne di uno studente di sette anni: “Il mio tesoro è scivolato a causa dalla maxi pozzanghera e della melma che si sono formate nel giardino esterno dell’istituto e solo per miracolo non si è ferito agli occhi, visto che porta gli occhiali. Sono giorni che attendiamo che il Comune ripari quel maledetto tubo, gli operai sono intervenuti solo dopo l’incidente capitato a mio figlio”

È uscito da scuola, correndo felice da suo padre che l’aspettava per riportarlo a casa, ma non ha fatto i conti con la maxi pozzanghera che si è formata a causa di un tubo dell’acqua esploso da almeno una settimana nel giardino dell’istituto comprensivo di Su Planu. Brutta disavventura per un bambino di sette anni. Il fatto, stando al racconto della madre, è avvenuto ieri: “Mio figlio è caduto di faccia, sbattendo violentemente il naso. Solo per miracolo non gli si sono rotti gli occhiali e se l’è cavata con qualche ferita al naso, che gli è pure gonfiato”, spiega la madre del piccolo (del quale omettiamo il nome per motivi di privacy, trattandosi di un minore). La 42enne, residente a Cagliari, racconta che “è da una settimana che sollecitiamo il Comune affinché intervenga per riparare il tubo e, magicamente, solo dopo l’incidente capitato a mio figlio si sono visti gli operai in azione”.

E nell’istituto nel quale studiano centinaia di bambini – la scuola primaria ha infatti cinque sezioni – le problematiche, a detta dei genitori, abbondano: “Il giardino praticamente non esiste, ci sono solo sterpaglie e, con l’arrivo del caldo, potrebbe diventare la ‘casa’ per tante zecche, come l’anno scorso. Tutta la pavimentazione esterna è piena di buche e, nei mesi scorsi, insieme al dirigente scolastico, abbiamo dovuto battagliare con il Comune perché avviasse una poderosa derattizzazione, vista la presenza di topi”.


In questo articolo: