Selargius, il caso della casa occupata da un pregiudicato moroso finisce a Rete 4: “Quando andrà via?”

La storia dell’abitazione occupata da un nigeriano che ha problemi gravi con la giustizia, raccontata in esclusiva da Casteddu Online, ripresa a “Fuori dal coro” di Mario Giordano. Manuela Sollai: “Abbiamo fatto un esposto, ci ha mandato messaggi con minacce”. Il sindaco “ha promesso di incontrare Manuela per esaminare la situazione”. GUARDATE il VIDEO

Il caso dell’abitazione occupata da un pregiudicato moroso a Selargius finisce anche a Rete 4. A “Fuori dal coro”, Mario Giordano si è collegato con Manuela Sollai: è lei, insieme al padre, a essere proprietaria di una casa, in via delle Ginestre, dove dal 2018 vive “un nigeriano, non paga gli affitti e non posso mandarlo via perchè gli sfratti sono bloccati per il Covid”. Una vicenda, raccontata lo scorso 15 marzo da Casteddu Online, che è finita alla ribalta nazionale. La Sollai ha raccontato, davanti a milioni di telespettatori, tutta l’odissea: “Abbiamo fatto un esposto ai carabinieri, allegando anche i messaggi con minacce che ci ha mandato l’uomo”. Che ha avuto problemi seri con la giustizia: ci sono stati “arresti avvenuti all’interno del nostro immobile, per esempio il 21 novembre 2018”, quando l’inquilino è finito in manette “con l’accusa di associazione di stampo mafioso, tratta di esseri umani aggravata dallo sfruttamento della prostituzione e traffico di sostanze stupefacenti”. La situazione, a due settimane di distanza, non si è ancora risolta, e Manuela si è fatta intervistare proprio davanti al cancello dell’abitazione.
Nel servizio, si sente anche una telefonata tra Manuela Sollai e l’inquilino. Lui le chiede chi abbia messo la colla al lucchetto del suo cancello, lei replica di non saperne nulla e gli chiede di essere contattata solo quando dovrà comunicarle che se ne sta andando. Ma non sembra questa l’intenzione dell’uomo. Nel corso del collegamento, è emerso che “il sindaco ha promesso di incontrare Manuela giovedì per esaminare la situazione”.


In questo articolo: