Sel minaccia i giornalisti a Cagliari: “Con voi farò il delinquente”

Nuove clamorose minacce fisiche di Sel ai giornalisti cagliaritani. Il candidato  Ninni Savona di Sel a Cagliari, partito del sindaco Zedda: “Voglio incontrarti in pubblico: Carboni, se uno rompe divento cattivo: se sei d’accordo con lui farò il delinquente”

Nuove clamorose minacce di Sel ai giornalisti cagliaritani e alla libertà di stampa. Questa volta è direttamente un candidato nella lista di Sel a Cagliari, il partito del sindaco Massimo Zedda, a esprimersi con chiare minacce contro la stampa libera: “Farò il delinquente, voglio incontrarti in pubblico”, scrive il candidato Ninni Savona nella bacheca del nostro capo redattore Jacopo Norfo. Queste le frasi di Ninni Savona nel post che abbiamo fotografato: “Non sono andato all’universita pero ti vorrei incontrare in publico”, scrive sbagliando oltretutto l’ortografia. Poi nel rispondere a un commento di Gianfranco Carboni che lo invitava alla calma va giù duro con altre minacce fisiche targate Sel: “Gianfranco, io sono pacifista non sono rissoso pero che uno rompe divento cattivo se tu sei d’accordo con lui faro il delinquente”. Gianfranco Carboni è editorialista di Casteddu Online ed è candidato con la lista Anno Zero di Massidda.

Si tratta insomma di assurde minacce fisiche, che seguono quelle comparse nella bacheca del deputato di Sel Michele Piras ad opera di Tore Marrosu, coordinatore di Sel Alghero. Marrosu aveva scritto: ““Io sono dell’idea che all’una di notte può anche succedere che un sedicente giornalista incontra uno sconosciuto che gliene dà tante da lasciarlo sull’asfalto quasi fosse vittima di un’auto pirata. Si può fare……”. Casteddu Online presenterà nelle prossime ore denuncia alla Polizia e ha chiesto ufficialmente l’intervento dell’Ordine Giornalisti della Sardegna per le gravissime minacce ricevute. Casteddu Online nei giorni scorsi ha pubblicato un’inchiesta sulle strane assunzioni a Cagliari, negli enti pubblici, di diversi iscritti a Sel, e sullo strano caso di Anna Puddu, la candidata di Sel nominata anche scrutatrice. Tutti fatti certificati da documenti ufficiali. 


In questo articolo: