Scuola “Ugo Foscolo” sempre chiusa, Sorgia: “C’è ancora amianto”

I piccoli alunni sono costretti da un anno a trasferte forzate in via Talete, ma quella struttura è carente di aule e attrezzature didattiche. La denuncia in un’interrogazione dell’esponente della minoranza, Alessandro Sorgia (Gruppo Misto)

Quale sarà la sorte dei 220 alunni della scuola elementare “Ugo Foscolo”, in via Salvator Rosa? E soprattutto, si riuscirà per l’inizio del nuovo anno scolastico a bonificare la struttura dalla presenza di amianto eternit? Dubbi e solleciti posti dal consigliere comunale del Gruppo Misto, Alessandro Sorgia, che in un’interrogazione scritta rivolta al primo cittadino di Cagliari, Massimo Zedda ha chiesto lumi sulla vicenda: “Si tratta di una situazione paradossale – dice Sorgia – una trasferta forzata di centinaia di piccoli studenti, la sede è stata chiusa e dichiarata inagibile dallo scorso giugno 2016 per lavori di bonifica dall’amianto, mentre l’amministrazione aveva riferito che la l’istituto scolastico sarebbe statao consegnato a gennaio di quest’anno, ma tutto rinviato a chissà quando – riferisce il consigliere comunale – perché i bimbi sono stati trasferiti in via Talete e questa situazione è prolungata da un ingiustificabile ritardo. Nella sede di via Talete non è possibile svolgere una normale e proficua attività scolastica a causa di rilevanti carenze di aule professori, lavagne multimediali, strumentazioni didattiche, laboratori, con la forte preoccupazione di mamme e docenti”.


In questo articolo: