Scoperta choc a Serramanna: “Quattro gattini lasciati morire dentro una busta di plastica”

Orrore in via Toscana, vicino alla stazione dei treni. I poveri mici sono morti, probabilmente soffocati. L’unica gattina sopravvissuta ha miagolato per ore prima di riuscire a richiamare l’attenzione di una ragazza: “Nella zona ci sono telecamere, ho già fatto denuncia a vigili e carabinieri”

Cinque gattini rinchiusi dentro una busta di plastica e abbandonati in via Toscana a Serramanna. La scoperta choc è stata fatta sabato tredici luglio, poco dopo le ventidue. Quattro gli animali che non ce l’hanno fatta, solo una gattina è riuscita a salvarsi miagolando per ore. A raccontare l’episodio, in esclusiva a Casteddu Online, è Michela Arisci, quarantaduenne serramannese, insegnante e presidentessa dell’associazione di volontariato Gli A-mici Di Tommy: “La busta è stata ritrovata da una ragazza che abita vicino a via Firenze. All’interno c’erano cinque gattini di appena tre settimane, quattro erano morti già da un po’, freddi e rigidi. Una gattina, ancora viva, è riuscita a salvarsi miagolando. Dopo averle prestato i primi soccorsi, la giovane ha contattato me e le altre ragazze”, spiega la Arisci, molto conosciuta in città proprio perchè a capo di una associazione che si occupa di aiutare e tutelare gli animali, soprattutto i tanti gatti randagi. 

 

“Questi atti sono all’ordine del giorno, ora lo fanno anche in pieno centro abitato, zona dove passano tanti bambini, vista la vicinanza con l’istituto comprensivo”, osserva, sconsolata, la quarantaduenne. Ma chi ha lasciato morire i mici dentro una busta di plastica potrebbe avere le ore contate: “Nella zona ci sono le telecamere, abbiamo già denunciato il fatto ai vigili e ai carabinieri”.