Scontro M5S-sinistra sul nuovo stadio del Cagliari: “Non sporcate il rossoblù con la politica”

Spot politico del Pd sul nuovo stadio del Cagliari, dura replica di Mario Puddu del M5S: “Questo è vergognoso, il Cagliari è dei sardi: non azzardatevi a sporcare il suo nome e la bandiera rossoblù con la politica”

Scontro aperto sul nuovo stadio del Cagliari e sulla campagna elettorale: Francesco Agus contro Mario Puddu, la sinistra tenta di difendere la sua roccaforte cagliaritana contro il M5S che avanza. Lo spunto è una pubblicità comparsa oggi sull’Unione Sarda, nella quale il Pd promuove il suo partito puntando sulla costruzione del nuovo stadio rossoblù. Mario Puddu scrive su Fb: “Cosa penso del Pd (e del Pdl pure) è risaputo. Ma con questo spot il PD sta oltrepassando lo squallore. VERGOGNOSO. Il CAGLIARI è di tutti i suoi tifosi. Il CAGLIARI è dei sardi. Non azzardatevi a sporcare il suo nome e la nostra bandiera rossoblù con la politica”. Quasi immediata la replica di Francesco Agus, eletto con Sel in consiglio regionale prima che il partito evaporasse: ” Ciao Mario, capisco e condivido il tuo amore per il Cagliari così come sono d’accordo sul fatto che i valori sportivi possano essere utili a unire ciò che la politica tende a dividere.
Peró prima di scrivere un commento come quello che hai postato, al posto tuo, avrei cancellato la foto che ti allego, evidentemente in netto contrasto con quanto scrivi.
Con una sostanziale aggravante: mentre mi sembra legittimo il fatto che il Pd rivendichi sulla stampa l’approvazione della legge sugli stadi che, piaccia o no, finalmente permetterà a molte squadre tra cui la nostra di dotarsi di impianti all’avanguardia ho trovato del tutto inopportuno e fuori luogo il fatto che tu abbia utilizzato un simbolo di grande unità dei sardi come la gloriosa maglia di Gigi Riva per farti campagna elettorale ad Assemini e festeggiare una vittoria di parte. Come ci insegnano le cronache di questi giorni non si può essere inflessibili con i comportamenti degli altri e tolleranti con i propri, specie quando sono peggiori.
Buona campagna elettorale (e forza Cagliari per stasera)”.

Immediata la contro replica del sindaco di Assemini, del M5S: “Francesco, ma che ragionamento fai?
Ma davvero, onestamente, credi in cio che hai scritto?Ti avrei dato ragione se avessi usato quella maglia qualche giorno prima, davanti a 10-15 mila persone in occasione del comizio finale del ballottaggio. Invece l’ho fatto solo per festeggiare, a risultato acquisito.
Proprio per non strumentalizzare l’amore per il Cagliari.
Il mio tifo per il Cagliari è noto, dalla nascita.
Il mio amore per il Cagliari e per Gigi Riva.
E quelle rivolte al tifo per il Cagliari sono anche le uniche digressioni (oltre a qualche licenza musicale) che il politico concede all’uomo Mario Puddu.

Ma nei post calcistici (ne trovi tanti in questi 5 anni) non ne faccio una questione politica.
Ma appartengono esclusivamente all’uomo tifoso.
Tralasciando che oltretutto siamo in campagna elettorale, c’è poi la sostanziale differenza tra un uomo (nel proprio profilo privato) e un partito.
Francamente, con questo paragone ti stai davvero arrampicando negli specchi”.


In questo articolo: