Sciopero dei lavoratori dei servizi di pulizie: si scende in piazza domani a Cagliari

Mobilitazione dei 270 lavoratori dei servizi in appalto di pulizia dei locali dell’Università, del Comune e del Tribunale di Cagliari, dell’Autorità portuale, dell’Argea e delle scuole della Sardegna (ex lavoratori socialmente utili), che ormai da tempo non ricevono gli stipendi con regolarità

Sciopero e mobilitazione domani dalle 10 alle 13 davanti alla sede del rettorato in via Università a Cagliari- dei 270 lavoratori dei servizi in appalto di pulizia dei locali dell’Università, del Comune e del Tribunale di Cagliari, dell’Autorità portuale, dell’Argea e delle scuole della Sardegna (ex lavoratori socialmente utili), che ormai da tempo non ricevono gli stipendi con regolarità.

Nonostante le nostre sollecitazioni – hanno detto Nella Milazzo (Filcams Cgil) e Monica Porcedda (Fisascat Cisl) – la società cooperativa che gestisce i servizi continua a non rispettare leggi e norme contrattuali, così come il Cns, consorzio aggiudicatario dell’appalto, non interviene per ripristinare le regole”. I sindacati hanno chiesto più volte alle committenti di revocare l’affidamento dell’appalto ma solo alcune – Comune e Autorità portuale – hanno mostrato disponibilità a risolvere il problema.

Nel frattempo, denunciano ancora le segretarie Filcams e Fisascat, “non sono stati pagati gli stipendi di dicembre e in alcuni servizi la tredicesima e a questo si aggiungono continue irregolarità nel godimento dferie e permessi, con ulteriori disagi per i lavoratori”.


In questo articolo: