Scambia un clone creato con l’Intelligenza artificiale per la voce della figlia: 70enne derubata di mille euro a Sardara

La donna, riconoscendo la voce della figlia, non ci ha pensato due volte, ed è caduta nel raggiro. Questa nuova tecnica apre prospettive micidiali per truffatori particolarmente abili nello sfruttare simili risorse tecnologiche.

Scambia un clone creato con l’Intelligenza artificiale per la voce della figlia: 70enne derubato di mille euro a Sardara.

Sardara, denunciato per truffa aggravata un cinquantasettenne napoletano, residente a Fano e noto alle forze dell’ordine per diversi precedenti. Il tutto è nato da una querela presentata da una settantenne che ha effettuato un bonifico di 1000 euro alla persona sbagliata. Il denunciato, attraverso l’utilizzo di una APP dedicata che sfrutta le potenzialità dell’intelligenza artificiale nel modificare le voci, ha comunicato con la donna tramite WhatsApp, inviandole messaggi vocali che riproducevano la voce clonata della figlia ventisettenne, che vive e lavora nel Principato di Monaco. In quella falsa comunicazione la figlia aveva prospettato alla madre una urgente difficoltà economica da risolvere, chiedendole un contributo finanziario. La donna, riconoscendo la voce della figlia, non ci ha pensato due volte, ed è caduta nel raggiro. Questa nuova tecnica apre prospettive micidiali per truffatori particolarmente abili nello sfruttare simili risorse tecnologiche. Al momento però l’uomo è stato individuato dai carabinieri e dovrà subire un processo.


In questo articolo: