Sbarchi in Sardegna, Pili: “Su facebook il selfie di un guerrigliero col kalashnikov”

Il post nella pagina facebook Haraga Dz che racconta i viaggi dei migranti dall’Algeria al Sulcis. L’allarme del deputato di Unidos: “Ho presentato un’interrogazione parlamentare per chiedere al ministro Minniti di indagare e oscurare il sito”

Un’immagine di un guerrigliero armato di kalashnikov nella pagina da Haraga Dz, la pagina facebook che racconta i viaggi in mare dei migranti algerini in Sardegna.  Il post con la foto incriminata risale a qualche ora prima dell’ultimo sbarco di 80 nordafricani nell’Isola.

L’allarme è stato lanciato dal deputato di Unidos Mauro Pili. “Il post è del proprietario della pagina facebook”, accusa Pili, “per quale motivo in un sito che racconta di sbarchi e approdi in Sardegna perché pubblica un soggetto che si fa un selfie con kalashnikov in mano? È un elemento di una gravità inaudita. Gli inquirenti non lo possono sottovalutare come possiamo essere oggetto di continuità territoriale gestito da agenzia clandestina che rilancia foto di questo tipo. E non c’è nessuna risposta da parte del Governo italiano. Ricordo”, aggiunge, “che è sbarcato in Sardegna il terrorista ucciso a Charleroi che aveva colpito due poliziotte con li machete”. Pili ha presentato un’interrogazione al ministro dell’Interno Minniti in cui chiede di indagare sulla vicenda e di oscurare il sito Harraga Dz.


In questo articolo: