Sbarcati ed espulsi un anno fa, due algerini tornano nel Sulcis: arrestati

Alì Loumezia, 35enne algerino, aveva a suo carico un decreto di espulsione emesso nell’aprile del 2018. Si era introdotto in Sardegna nel 2018 con la stessa metodologia. Espulso per 5 anni è tornato nell’Isola qualche giorno fa. Caso analogo a quello di Samir Balouch, sbarcato a Porto Pino

Erano stati espulsi dall’Italia nel 2018. E sono sbarcati nel Sulcis qualche giorno fa. Denunciati due algerini. Nel Sulcis si sono verificati gli ulti sbarchi nei giorni scorsi. In particolare, il pattugliatore veloce “Paolini” della Guardia di Finanza, intorno alle ore 18 aveva intercettato e soccorso al largo dell’Isola di San Pietro, un barchino con a bordo 17 cittadini algerini.

E, come prevede il protocollo, dopo l’attività di accoglienza, l’assistenza sanitaria ed il successivo trasferimento presso il Centro di Accoglienza Straordinaria di Monastir, inizia la procedura di identificazione degli stranieri per verificare anche la loro posizione sul territorio nazionale. Uno dei clandestini che si trovavano nell’imbarcazione, Alì Loumezia, 35enne algerino, aveva a suo carico un decreto di espulsione emesso nell’aprile del 2018.  Lo straniero si era introdotto nel territorio italiano nel 2018, sempre in Sardegna, con la stessa metodologia. In questa occasione, nel corso delle procedure di identificazione, aveva dichiarato di chiamarsi Alì Lomezia e, con quest’alias, è risultato destinatario di un provvedimento di espulsione della durata di cinque anni.

Gli investigatori della Squadra Mobile hanno svolto gli adempimenti del caso, l’hanno arrestato e sarà processato stamattina.

Inoltre, nel corso degli sbarchi avvenuti a Porto Pino, nel Comune di Sant’Anna Arresi, i poliziotti della Squadra Mobile hanno tratto in arresto Samir Balouch, 24enne algerino. Dagli accertamenti effettuati è emerso che il giovane era destinatario di un decreto di espulsione dal territorio nazionale emesso nel novembre 2018. Nello stesso contesto è stato denunciato in stato di libertà L.D. 27enne, anch’egli destinatario di un provvedimemto di espulsione emesso nel dicembre 2017.


In questo articolo: