Sassari, sì alla spiaggia nudista a Porto Ferro: tre calette aperte a tutti sotto le torri aragonesi

Seicento metri davanti al mare mozzafiato di Porto Ferro, dal Comune arriva l’ok definitivo. Una nuova spiaggia per naturisti e nudisti, la gioia dell’associazione Sardegna Naturista: “Potrà frequentarla chiunque, anche i comuni bagnanti col costume. Attirerà turisti da tutto il mondo”

Sì definitivo alla spiaggia per naturisti e nudisti a Sassari, a Porto Ferro. Seicento metri circa di spazio per tutti, non solo per chi è amante dell’abbronzatura integrale, tra la Torre bianca e la Torre negra, due delle famosissime torri aragonesi. L’ok all’istituzione dell’area arriva da tutto il Consiglio comunale di Sassari. La notizia del via libera riempie di gioia gli amanti del turismo naturista, a partire dal presidente dell’associazione Sardegna Naturistica, Sergio Cossu, che ha inviato alla nostra redazione la foto a corredo dell’articolo: “È un importante passo in avanti per il turismo naturista e la pratica della nudità in Sardegna, nel rispetto della nuova legge regionale sul turismo che all’articolo trentasei prevede la possibilità per i Comuni di individuare e delimitare con apposita segnaletica tratti di spiaggia per il naturismo”.

 

“La spiaggia naturista di Porto Ferro, giàconosciuta a livello internazionale, si estende per circa 600 metri in un contesto ambientale e paesaggistico molto bello. È aperta a tutti e già nell’estate 2018 è stata sperimentata una tranquilla convivenza tra nudisti e comuni bagnanti, con un incremento di turisti italiani e stranieri interessati al naturismo. In Europa sono stimati in circa 15 milioni di praticanti e l’istituzione definitiva della spiaggia autorizzata consentirà di attrarre nuovi turistici e creare opportunità di ricettivo. Con altri Comuni della Sardegna, la nostra associazione regionale sta sviluppando un progetto per creare una rete di spiagge autorizzate che potrebbe costituire un circuito d’importanza internazionale come avviene già in Spagna, Francia, Croazia e Grecia”.