Paura a Sarroch, Pili: “Una pompa va a fuoco, allarme alla Saras”

L’ex deputato: “Personale per un’ora nei punti di raccolta. L’impianto Igcc, è uno dei più grandi al mondo nel suo genere e, con una potenza installata pari a 575MW, produce circa 4 miliardi di kWh/anno di energia elettrica, e fornisce oltre il 30% al fabbisogno energetico della Sardegna”

“Alle 14.37 è scattato l’allarme nell’impianto Saras di Sarroch tutto il personale si è concentrato immediatamente ai punti di raccolta dove è rimasto lì per un’ora sino a quando l’allarme non è rientrato”. A darne notizia l’ex deputato e presidente della Regione Mauro Pili nella propri pagina facebook.

“I vigili del fuoco della centrale sono giunti immediatamente sul posto e hanno garantito dopo un’ ora il superamento dell’incidente. A prendere fuoco”, spiega Pili, “è stata una pompa del Targas, una delle aree strategiche della produzione di energia elettrica dell’impianto IGCC (Impianto di Gasificazione a Ciclo Combinato cogenerativo) ubicato all’interno del sito industriale di Sarroch, perfettamente integrato con la raffineria, e gestito dalla controllata Sarlux Srl. Ancora non si conoscono le cause, anche se appare poco plausibile, come qualcuno ha riferito, l’elevata temperatura esterna, più probabile un problema di manutenzione alla pompa Targas dell’Igcc;

non è la prima volta che capita un incidente simile con l’allarme conseguente”, sottolinea l’ex presidente della Regione, “un impianto che necessita evidentemente di un sempre maggiore controllo sopratutto nella fase di revamping e di manutenzione. Per capire di cosa stiamo parlando e la delicatezza dell’incidente va detto che l’impianto IGCC, è uno dei più grandi al mondo nel suo genere e, con una potenza installata pari a 575MW, produce circa 4 miliardi di kWh/anno di energia elettrica, e fornisce oltre il 30% al fabbisogno energetico della Sardegna”.


In questo articolo: