Sardegna piena di turisti, prorogato fino al 30 settembre il piano estivo di emergenza urgenza

Grazie alla proroga, la presenza di un presidio di soccorso nei principali centri costieri verrà garantito oltre la data inizialmente prevista del 15 settembre

E’ stato prorogato sino al 30 settembre il Piano del Potenziamento estivo 2022 del Servizio Territoriale di Emergenza Urgenza del 118. Lo ha deciso la Direzione Generale dell’AREUS in considerazione dell’elevato afflusso turistico previsto per questo mese di settembre nelle principali località balneari.

Il Piano di potenziamento estivo, avviato lo scorso 15 giugno dall’Azienda Regionale per l’Emergenza Urgenza della Sardegna, ha permesso di ampliare e ottimizzare l’offerta dei servizi di soccorso in tutto il territorio.

Le Associazioni di Volontariato e le Cooperative Sociali, già convenzionate con AREUS, hanno garantito in questi primi 3 mesi l’estensione h24 dell’orario di attività prestato nelle zone costiere nelle quali è già operativo tutto l’anno il servizio di soccorso giornaliero. In più, sono state attivate, per tutto il periodo estivo, nuove postazioni 118 di base e infermieristiche in altre località balneari dell’isola.

Grazie alla proroga, la presenza di un presidio di soccorso nei principali centri costieri verrà garantito oltre la data inizialmente prevista del 15 settembre.

Nell’Asl di Cagliari i mezzi di soccorso saranno presenti fino al 30 settembre a Costa Rei nel Comune di Muravera e a Solanas località balneare di Sinnai. A Villasimius il servizio dell’ambulanza infermieristica continuerà H12 con orario dalle ore 9 alle 21 dal lunedì al venerdì e H 24 nel fine settimana a partire dalle ore 21 del venerdì alle ore 9 del lunedì così anche a Chia -Domus de Maria e a Decimomannu le postazioni saranno garantite tutti i giorni della settimana con orario 9-21.

Nell’Asl di Carbonia nelle località di Calasetta e Carloforte i mezzi di soccorso resteranno attivi h24.

Nel territorio dell’ASL di Oristano, la località di Is Aruttas verrà presidiata da una postazione di base dalle 8 alle 20 con partenza da Cabras.

Nel territorio di competenza dell’Asl di Sassari resteranno attive le postazioni di: Campanedda dalle ore 8 alle ore 20 e di Alghero- Fertilia dalla 8 alle 24. Ad Alghero città resterà attivo il Servizio Moto Base in H 12 dalle ore 8 alle ore 20.

Nell’Asl di Olbia la proroga riguarda i mezzi di soccorso di base h.24 di Porto Rotondo, Porto Cervo – Loc. Abbiadori, Costa Paradiso.

Sull’Isola di La Maddalena, a San Teodoro e a Santa Teresa per fronteggiare il continuo afflusso turistico della costa continueranno ad essere presenti ambulanze infermieristiche h. 24. La presenza dell’infermiere, infatti, consente la trasformazione da mezzo di soccorso di base a mezzo di soccorso avanzato, in grado di compiere tutte le attività previste dalla sua specifica formazione, potendo contare sul medico di Centrale Operativa 118, secondo i protocolli approvati e condivisi.

Nel territorio dell’Asl di Nuoro ad Orosei, il mezzo di base presterà servizio a Sos Alinos in h.24. A La Caletta-Siniscola il mezzo di soccorso di base presterà servizio dalle 8 alle 24 mentre a Cala Gonone – Dorgali il potenziamento estivo resterà attivo con servizio per tutto l’arco delle 24 ore.

Il Piano di potenziamento può contare, inoltre, sull’ ausilio dell’Elisoccorso, fondamentale per l’isola soprattutto in questo periodo, attivabile dalle tre basi di Olbia, Alghero e Cagliari.