Sardegna, ogni anno undici paesi come Pompu si svuotano: sempre meno nascite, sempre più giovani che lasciano l’Isola

L’inchiesta di Gianfranco Carboni sui tremila giovani che hanno lasciato l’Isola nell’ultimo anno in cerca di lavoro. Quali soluzioni per fermare la fuga dei nostri ragazzi? Nei commenti si può leggere di accozzati, dei figli “de is de nosus”, di accuse alla classe politica e di soluzioni: si inizi a cedere le abitazioni da riattare una delle ipotesi, a concedere gratuitamente terreni da coltivare…

Ogni anno undici paesi come Pompu si svuotano. Il nostro paese è sempre più vecchio, i giovani non mettono su famiglia, tanti non fanno più figli, vanno via, questa in estrema sintesi è la situazione, scevra da analisi sociologiche è la situazione data. Nel articolo precedente lo abbiamo sottolineato, nel 2018 sono migrati ufficialmente 3.500 giovani a cui vanno aggiunti gli stagionali ed i non iscritti alle liste ufficiali. Nell’articolo non si voleva assolutamente sottolineare come negativa la scelta volontaria, per i più svariati motivi, ma la mancanza di occasioni e di pari opportunità nella nostra Sardegna. Nei commenti si può leggere di accozzati, dei figli “de is de nosus”, di accuse alla classe politica e di soluzioni: si inizi a cedere le abitazioni da riattare una delle ipotesi, a concedere gratuitamente terreni da coltivare etc..

Probabilmente, ma scusate l’insistenza, se i numeri sono pure sottostimati in un anno abbiamo teoricamente sgombrato: Baradili, Bidoni, Las Plassas, Villanova Truschedu, Tiana, Asuni, Noragugume, Nuragus, Esterzili, Pompu, undici paesi fra i 377 comuni sardi. Circa tremilacinquecento abitanti, tanto quanto i giovani emigrati, peraltro molti di più, insisto: riportiamoli a casa, trovate il modo di riportarli a casa, in caso contrario tra qualche anno la nostra sarà una terra senza nessuno. Non viviamo né in un paese per giovani, neppure in un paese per vecchi, il deserto si avvicina sempre più e non sarà un deserto di sabbia ma di fantasmi.

Gianfranco Carboni


In questo articolo: