Sardegna, l’sos dei balneari: “A giugno perso l’80 per cento delle presenze nelle spiagge sarde”

Una perdita legata ovviamente al Covid, ma preoccupante: “Per gli imprenditori balneari la stagione estiva – commenta Antonio Capacchione, presidente del Sindacato Italiano Balneari, aderente a Fipe Confcommercio – è iniziata in ritardo e con la concentrazione delle presenze nei fine settimana”

Sardegna, l’sos dei balneari: “A giugno perso l’80 per cento delle presenze nelle spiagge sarde”. Una perdita legata ovviamente al Covid, ma preoccupante: “Per gli imprenditori balneari la stagione estiva – commenta Antonio Capacchione, presidente del Sindacato Italiano Balneari, aderente a Fipe Confcommercio – è iniziata in ritardo e con la concentrazione delle presenze nei fine settimana”.

Dal punto di vista delle presenze, rispetto allo stesso periodo del 2019 si è registrato un calo in tutte le regioni: le perdite più gravi in Sardegna (-80%), nel Lazio e in Molise (-75%) e in Campania e Basilicata (-70%). Non va molto meglio in Friuli Venezia Giulia (-65%) e Sicilia (-60%), Calabria (-55%), Veneto e Abruzzo (-50%). Cali del 45% in Liguria Marche, del 40% in Emilia Romagna Puglia, del 30% in Toscana. I dati sono stati diffusi oggi da Quotidiano.net.


In questo articolo: