Sardegna, quando la fine di un matrimonio è un nuovo inizio: affetto e complicità

La bella storia di Elisabetta di Oristano e la risposta di Raffaella Aschieri nella Posta del Cuore

La storia d’amore piu’ importante della mia vita e’ sicuramente quella con il mio ex marito. Un matrimonio breve, durato solo 8 anni che tuttavia ha dato frutti immensi. Il nostro unico figlio prima di tutto ma poi quello che e’ rimasto fra noi: un affetto enorme, una grande amicizia, stima reciproca. Non credo sia stata solo questione di fortuna. Affetto, amicizia e stima fanno parte sempre di un grande amore anche quando la storia e la relazione finisce. Abbiamo deciso di volerci bene nell’interesse primario verso nostro figlio ma anche verso noi stessi. Ho letto su questo quotidiano lettere di donne e uomini cariche di dolore per la fine di una unione. Ecco io vorrei dire che invece e’ possibile salvaguardare il bello e il giusto che c e’ stato anche quando un matrimonio finisce. Una vita senza amore non e’ pensabile. Anche per me stessa oggi spero di poter amare ancora e di essere corrisposta, forte della importante esperienza di vita che ho avuto con il mio “favoloso” ex marito. Elisabetta da Oristano

Risposta e commento di Raffaella Aschieri. Elisabetta grazie per questa tua bella lettera carica di positivita’ ed energia. Si, sono assolutamente convinta anch’io che la fine di un matrimonio, specie se ci sono figli, dovrebbe sempre prevedere dei rapporti di profonda amicizia e complicita’. Fa bene ai figli e a se stessi proprio per non annullare quel che di buono e in buona fede, per anni, si e’ condiviso. Ma purtroppo ci vuole tanto buon senso, vero affetto e cultura perche’ possa concrettizarsi tutto questo e in troppi non ci riescono. Ti auguro una lunga vita d’ amore. Sicuramente la meriti. Scrivete le vostre lettere d amore a [email protected]


In questo articolo: